“Sospeso”. Stop al programma Rai, la decisione dell’azienda dopo un caso di positività in studio

Stop momentaneo al programma Rai, colpa di un caso di positività al Covid riscontrato all’interno dello studio. Una situazione che la televisione ha già vissuto altre volte duranti i mesi di pandemia. Tra gli altri, c’era stato il caso di Chi l’ha visto?, il programma di Federica Sciarelli a marzo 2020 dopo la positività del vice ministro Sileri. A dare la notizia non è stata direttamente la Rai, ma una nota di della parlamentare PD Caterina Bini.


Ospite prevista della puntata poi saltata. “A causa di un caso di positività al #Covid all’interno dello staff di domani la trasmissione non andrà in onda”. Stop arrivato per la giornata di ieri, rimpiazzata con film e altri contenuti, e oggi. La situazione però dovrebbe sbloccarsi nelle prossime ore, sempre con l’incognita legata a possibili nuovi contagi. “Torneremo in onda lunedì mattina. Vi aspettiamo come sempre dalle 8.00 su RaiTre”, fa sapere il profilo Twitter della trasmissione.

Agorà Estate, punto di riferimento per Rai 3

Si tratta di Agorà Estate, il programma condotto dal lunedì al venerdì da Roberto Vicaretti. Dal 2020, anno in cui la pandemia ha cambiato le abitudini del mondo, molte trasmissioni tv hanno dovuto fare i conti con i contagi all’interno dello staff. Agorà è uno del programma di punta della mattina Rai. La conduzione affidata a Roberto Vicaretti è stata molto apprezzata dal pubblico.



Toni pacati e piglio giovanile, dopo una lunga gavetta la svolta per Roberto Vicaretti arriva nell’estate del 2020, quando gli viene affidata la conduzione di Agorà Estate su Rai Tre, in sostituzione della collega Serena Bortone. Il programma fa registrare ottimi ascolti, tanto che il direttore della rete gli affida la conduzione della trasmissione Titolo V (Titolo Quinto) in onda sempre sulla stessa rete.

La fascia scelta è una delle più difficili in assoluto nel palinsesto televisivo, ovvero la prima serata del venerdì. L’obiettivo della trasmissione, che approfondisce gli scontri di competenza nati tra governo centrale e regioni soprattutto in relazione alla gestione della pandemia da Covid-19, prevede la presenza di due studi, quello di Milano e di Napoli: i due conduttori si alternano nel gestire ospiti e temi a seconda della puntata.

Pubblicato il alle ore 10:46 Ultima modifica il alle ore 11:02