“È uno scandalo, una vergogna!”. Alessia Marcuzzi, lo sfogo in diretta tv: “Non è possibile!”. E il pubblico tutto con lei


Un bel gesto quello di Alessia Marcuzzi che ha dato vita a un duro sfogo dopo l’aggressione omofoba a Roma. Alla stazione Valle Aurelia della Capitale un uomo ha preso a calci e pugni due ragazzi omosessuali colpevoli sono di essersi scambiati un bacio in bocca. La conduttrice a Le Iene, dopo aver intervistato uno delle vittime, fa un appello in tv e si schiera apertamente a favore del DDL Zan, la legge contro l’omofobia approvata alla Camera ma non ancora al Senato.

Il violento aggressore della coppia gay è stato identificato dalle Forze dell’Ordine grazie al video girato da uno dei ragazzi vessati e subito diventato virale in Rete, scatenando la disapprovazione generale e grande sdegno. “E’ uno scandalo che in Italia non ci sia una legge contro l’omotransfobia. Non c’è una legge che possa tutelare una persona aggredita in questo modo”. (Continua a leggere dopo la foto)






E ancora: “Siccome c’è una petizione a favore della legge, firmatela, perché è importantissimo”, sottolinea la bionda 48enne. Anche Nicola Savino e la Gialappa’s Band si uniscono al suo appello. Il relatore della legge, Alessandro Zan, deputato del PD, ringrazia pubblicamente la Marcuzzi via social: “Alessia Marcuzzi e Le Iene per l’appello a firmare la petizione a sostegno della legge contro l’omotransfobia, la misoginia e abilismo lanciata da Da’ voce al Rispetto!”. (Continua a leggere dopo la foto)








Poi conclude: “Un’altra dimostrazione che questa è una battaglia di tutte e tutti noi: i diritti non hanno colori politici”, fa sapere. Il tutto è iniziato dopo che un video ha iniziato a circolare sui social: si tratta di un filmato girato alla stazione di Roma che fa accapponare la pelle perché si vede un uomo che attraversa noncurante i binari pur di andare a picchiare due ragazzini, colpevoli di essersi scambiati un bacio, un tenero atto d’amore. (Continua a leggere dopo la foto)

 


Alla vista del bacio l’uomo ha preso la rincorsa, ha attraversato i binari (fregandosene della linea gialla e della possibilità che arrivasse un treno) ed è andato diretto a picchiare i due. Fatti che non dovrebbero capitare e che invece capitano sempre di più per una cultura alla libertà e al rispetto che in Italia manca, e si sente.

Ti potrebbe anche interessare: Isola dei Famosi 202, i naufraghi non sanno nulla ma arriva un nuovo concorrente

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it