“Ma che fate?”. Tommaso Zorzi e Stefania Orlando ‘beccati’ sul fatto, gli autori del GF Vip costretti a fermarli


Ieri sera è stata trasmessa la quarantesima puntata della quinta edizione del GF Vip. Soltanto due settimane ci separano alla finale del 1° marzo le ultime dinami sono diventate sempre più sorprendenti. Proprio ieri sera sera è stato proclamato il terzo finalista, che si è andato ad aggiungere a Pierpaolo Pretelli e Dayane Mello. Anche se poco prima della puntata in onda su Canale 5, è accaduto qualcosa mai successo prima…

Stefania Orlando e Tommaso Zorzi sono stati ‘sgridati’ dalla produzione del GF Vip. Ecco che cosa è successo ai due amatissimi vipponi. Prima della puntata andata in onda ieri sera su Canale 5, Zorzi e la Stefy hanno ricevuto un richiamo dalla produzione del reality, mentre entrambi si trovavano nella stanza blu in attesa della diretta. (Continua dopo le foto)











Stefania Orlando ha provato a sbriciare attraverso il vetro scuro che circonda la stanza, ma ciò non ha fatto piacere agli autori. Difatti uno di loro ha bussato più volte vicino al vetro, intimando alla Orlando di allontanarsi. La vippona è stata poi ripresa da un altro autore, che ha urlato: “Non guardate i vetri e non uscite“. Gli inquilini della Casa di Cinecittà, infatti, erano rimasti chiusi nella stanza, come succede prima di ogni puntata del reality show. Stefania Orlando, dopo essere stata sgridata dalla produzione, si è allontanata dal vetro ed ha smesso di sbriciare. (Continua dopo le foto)



La bff di Tommy Z, però, ha aggiunto dopo essersi allontanata: “Non si può far niente in questa casa“. C’è da dire che i poveri vipponi siano chiusi lì dentro da ormai 5 mesi e quindi la pazienza comincia a vacillare e i nervi iniziano a cedere. Un’aria di tensione che si taglia con il coltello permea gli equilibri del gruppo, che potrebbe sfasciarsi nel giro di pochissimo.

“Alla fine è successo”. Giulia Salemi al GF Vip, colpo di scena nella notte

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it