“Questo no!”. E Adriana Volpe perde le staffe in diretta. Tutta colpa di Magalli (ancora)


Adriana Volpe, piange in diretta ed inveisce contro Giancarlo Magalli: “Questo gesto non me lo fai, non riuscirai a farmi stare zitta…”. Perché questa sfuriata condita dalle lacrime? Lo spieghiamo subito. A quanto pare, sembra che Magalli abbia scoccato una frecciatina social in direzione della Volpe, postando la scritta 0,9% (riferendosi al basso share di Ogni Mattina) accompagnata dall’emoticon con l’indice sulla bocca. Un chiaro invito a far silenzio. Non tarda nemmeno un po’ ad arrivare via social, su Instagram, e su Tv8 la risposta infuriata di Adriana Volpe al presentatore.

La sua è stata una replica di tutto rispetto, una ribellione ad un sistema troppo spesso maschilista, che tende a zittire le donne e, più in generale, chi ha una voce fuori dalle righe. Una risposta, quella di Adriana Volpe, che è stata letta in diretta a Ogni Mattina, su Tv8: “Caro Giancarlo questo gesto non me lo fai! Hai provato per tanti anni a farmi stare zitta, ma non ci sei mai riuscito e non ci riuscirai neanche questa volta. Sai quando sono stata in silenzio?”. Questo l’incipit, ma non termina certo qui… (Continua dopo la foto)


"Questo no!". E Adriana Volpe perde le staffe in diretta. Tutta colpa di Magalli (ancora)






"Questo no!". E Adriana Volpe perde le staffe in diretta. Tutta colpa di Magalli (ancora)





Adriana Volpe prosegue la sua ramanzina sferrando un colpo niente male: “Quando una trasmissione come i Fatti Vostri ,condotta anche da me e da Marcello ,dal 9-10 % è passata ,con la tua conduzione in solitaria, al 5-6% di share. Da 3 anni in costante caduta libera. Sono stata in silenzio senza paragonare una rete storica come Raidue, abituata a ben altri numeri rispetto ad una rete giovane come tv8. Mi offende questo gesto. E zitta non rimango soprattutto oggi che rappresento una squadra di persone che sta lavorando e difendo una rete che si sta costruendo un futuro e va rispettata. I giovani vanno incoraggiati . Peccato che tu i giovani li temi.” (Continua dopo la foto)



E conclude: “Tu caro Giancarlo con questo gesto – sempre a voler zittire- non hai rispetto del prossimo e soprattutto delle donne. E questo non te lo consento.”. Sicuramente Giancarlo Magalli ribatterà presto, anche se probabilmente sarebbe molto elegante e di buon gusto, da parte sua, se spuntasse fuori con delle semplici scuse. Un colpo basso che nessuno si aspettava e che sarebbe potuto essere espresso in altri modi, senza per forza dover ricorrere ad un gesto di censura. Il dito davanti alla bocca altri non è che un simbolo di oppressione e, neanche a dirlo, è da considerare una mancanza di rispetto assoluta.

Furia Giancarlo Magalli: la “coltellata” ad Adriana Volpe è clamorosa

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it