Lite Matano – Diaco, parla il conduttore di ‘Io e te’ e fa chiarezza una volta per tutte. Cosa è successo davvero


Che sia uno senza tanti peli sulla lingua Pierluigi Diaco lo ha ampiamente dimostrato. E pure stavolta non è da meno. Il conduttore di ‘io e te’ che da qualche settimana sta prendendo posto all’interno del pomeriggio italiano a suon di battute e sketch è tornato a parlare dello scontro con l’altro conduttore simbolo della stagione: Alberto Matano.

Nessuno come Matano ha visto crescere la sua popolarità in termini di ascolto e gradimento. Certo non sono mancati gli attriti. Da Lorella Cuccarini che ha usato il pugno duro, a Pierluigi Diaco che in difesa di Lorella ha criticato duramente il giornalista, arrivando a dire che avrebbe avuto un ruolo decisivo nell’allontanamento di Lorella Cuccarini da La vita in diretta. Uno sfogo questo che ha creato non poche polemiche sui social, e non solo. Oggi il conduttore di Io e Te è tornato a parlare nuovamente della querelle con Alberto Matano, asserendo quando ci sarebbe stato il loro famoso scontro (o incontro). Continua dopo la foto






Difatti Pierluigi Diaco, giusto poco prima di andare in diretta con il programma, ha rivelato su twitter:“Dimenticavo: se qualcuno è curioso di sapere la data del confronto con Alberto Matano è il 23 Giugno 2020…” Insomma il conduttore di Io e Te su Rai1 pare non avere la minima intenzione di far marcia indietro su tutta questa faccenda, cogliendo l’occasione per svelare altri succosi retroscena. Continua dopo la foto






Il conduttore Pierluigi Diaco, sempre parlando del confronto con Alberto Matano avvenuto il 23 Giugno scorso, ha anche voluto confessare su twitter quanto segue: “Il confronto civilissimo con Alberto Matano è avvenuto dentro l’ingresso Rai di Via Teulada dove ci sono telecamere di servizio che possono provare quante persone erano presenti (nessun dirigente Rai) e il tono di voce usato…”. Continua dopo la foto


"È uno schifo, passo ad azioni legali". Pierluigi Diaco, la faccenda si complica. "Non mi fate paura"


 


Nessuno scontro nè tafferuglio come riportato in questi ultimi giorni tra Alberto Matano e Pierluigi Diaco, ma un semplice e amichevole confronto, con buona pace delle cosiddette malelingue. Pierluigi Diaco, sul cui futuro in Rai girano diverse voci di corridoio, ha poi concluso questo suo lungo sfogo su twitter, lanciando un chiaro avvertimento a chi lo starebbe infangando su tutta questa storia legata al suo confronto con Alberto Matano: “Chi non ha altro da fare che infangarmi mi attenda in tribunale…”

Ti potrebbe interessare: Alex Zanardi, terza operazione: sotto i ferri per 5 ore. Le sue condizioni

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it