“Non doveva morire”. Vittorio Sgarbi, un lutto insopportabile per lui. E scoppia a piangere in tv


Vittorio Sgarbi straziato dal dolore per la perdita del caro amico. Un dolore così grande che il critico d’arte scoppia a piangere in tv. “Negli ultimi 25 anni, la televisione commerciale e la tv di Stato ha ospitato tante volte Vittorio Sgarbi. È il più grande divulgatore d’arte e di cultura che c’è nel nostro Paese. Il suo brand è tradito dalla sua personalità. È un uomo molto dolce e capace di fare gesti molto generosi”, è con queste parole che Pierluigi Diaco accoglie nello studio di Io e Te Vittorio Sgarbi.

Il critico d’arte non può non rivolgere il suo primo pensiero all’amico Giulio Giorello. “Ieri è morto Giulio Giorello ed è come se fosse morta una parte di me – ha detto in studio – Aveva 75 anni. È vero che anch’io appartengo alle persone mature che si comportano sempre come ragazzi, ma lui era di una dimensione quasi … Insomma non doveva morire”. Parole piene di affetto che stupiscono: Sgarbi non si lascia mai andare a esternazioni di questo tipo. Ma per Giorello fa un’eccezione. Continua a leggere dopo la foto






“Ho pianto per la morte di mio zio e poi non so se ho pianto per i miei genitori perché è stato un dolore inevitabile, ma era anche inevitabile che morissero. Invece Giorello era davvero un ragazzo”, ha aggiunto. Durante il faccia a faccia Sgarbi ha parlato degli ultimi giorni di vita di Giulio Giorello: “È stato ricoverato per il coronavirus. Io aspettavo che uscisse e infatti è uscito dieci giorni fa. Ha fatto in tempo a sposare la compagna tre giorni fa”. Continua a leggere dopo la foto






E ancora: “È morto probabilmente per una malattia cardiaca, affaticato dal coronavirus. Ieri, poi, mi è arrivato il messaggio di mia sorella Elisabetta che diceva: ‘Giulio Giorello se ne è andato’”. A quel punto è scoppiato a piangere: neanche lui, di fronte a quel dolore, è riuscito a trattenere le lacrime. Pieno di stupore il pubblico che non aveva mai visto Sgarbi lasciarsi andare così. Continua a leggere dopo la foto



 


Durante il faccia a faccia a Io e te, Pierluigi Diaco ha mostrato a Sgarbi alcune foto del passato, anche una di Vittorio Sgarbi quando era bambino. “Ho capito di essere un soggetto erotico quando due ragazze ventenni andarono da mio padre e dissero: ‘che bel ragazzo’”, ha svelato Sgarbi che non nasconde di essere sempre piaciuto alle donne.

“Vittorio!”. Saltano i nervi al ‘Live’. Barbara D’Urso è una furia contro Sgarbi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it