Vite al limite, addio a uno dei protagonisti: James King aveva raggiunto 380 kg e non ce l’ha fatta


‘Vite al limite’ è il programma di successo in onda su Real Time (negli Usa si chiama My 600lb life, ndr) dove il chirurgo iraniano-americano specializzato in chirurgia vascolare e bariatrica, il dottor Nowzaradan, si trova di fronte a grandi sfide, per riuscire ad aiutare i suoi pazienti affetti da gravi obesità e controversi rapporti con il cibo.

Casi gravi e molto complessi e non tutte le storie raccontate nella trasmissione hanno il lieto fine. Nel senso che non tutti i pazienti del dottor Nowzaradan riescono a cambiare vita e alcuni di loro non ce la fanno a sopravvivere. Come James King, 38enne all’epoca della sua partecipazione al programma e originario della cittadina di Paducah, nel Kentucky. La puntata che racconta la sua scomparsa è andata in onda in prima serata pochi giorni fa. (Continua dopo la foto)









Una storia assai particolare quella di James. Orfano di padre, a sua volta scomparso a causa di una gravissima forma di obesità, aveva perso prematuramente anche la sorella a causa delle sue condizioni di estrema obesità. Per questo si era rivolto al dottor Nowzaradan. E per ben due volte. La prima risale al 2017, quando pesava 360 kg, mentre la seconda l’anno successivo. Nel 2018 era tornato in clinica dopo essere ulteriormente ingrassato, raggiungendo il peso di 380 kg. (Continua dopo la foto)






Il percorso di James, padre di 2 figli, è stato sempre molto complicato. Faceva fatica a trattenersi dal mangiare, rendendo così la sfida di perdere peso quasi impossibile. E la seconda volta la situazione è peggiorata, con le sue condizioni di salute intaccate non solo dal suo gravissimo stato di obesità, ma anche da infezioni setticemiche e da cirrosi, causate dal suo stato di salute già precario e immunodepresso. Fino al decesso, che è notizia di poche settimane fa. (Continua dopo foto e post)



 


“James King, che apparì nello show di TLC Vite Al Limite è morto – si legge sul Milner & Orr Funeral – James amava molto gli sports, soprattutto il Wrestling, l’Hockey e il Baseball. La sua squadra del cuore era il Chicago Cubs. Tra i suoi hobby, rientravano la pesca e le comunicazioni radio con i suoi amici provenienti da tutti gli States, dai quali si faceva chiamare Cracker Jack”. Anche TLC, casa produttrice del programma Vite Al Limite, ha voluto ricordare James con un tweet.

Steven Assanti, da 370 a 90 chili in 5 anni. Il protagonista di ‘Vite al limite’ è dimagrito e ha trovato l’amore

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it