Lutto in Rai, Tinin Mantegazza è morto dopo un malore. I suoi personaggi sono stati e saranno la storia


Lutto nel mondo dello spettacolo: è morto a 89 anni Tinin Mantegazza. Scenografo, illustratore e burattinaio, Tinin Mantegazza è noto soprattutto per essere stato il creatore di Dodò, il pupazzo uccello della trasmissione per bambini L’Albero Azzurro che da 30 anni a questa parte si fa amare dai bambini di tutta Italia. Nato a Milano, Tinin Mantegazza viveva a Cesena negli anni ’90 in una suggestiva casa studio che si affaccia sul porto.

Qualche giorno fa aveva avuto un malore ed è stato subito ricoverato all’ospedale Bufalini di Cesena. Tinin Mantegazza era un artista vero, uno dei più talentuosi che abbiamo avuto in Italia. Era un artigiano dello spettacolo, lungimirante, illuminato, speciale e il nostro paese sentirà forte la sua mancanza. Grazie ai suoi lavori ha lasciato un segno indelebile, un segno che dal Dopoguerra è rimasto fino a oggi. Un artista a tutto tondo, Tinin Mantegazza. Continua a leggere dopo la foto









Spaziava dal giornalismo alla regia, dalla televisione all’animazione culturale fino al teatro. Fu lui a realizzare il celebre “signor Totò” delle schede di approfondimento di Enzo Biagi, tanto per dire. Un anno fa il Comune di Bagnacavallo, in provincia di Ravenna, gli aveva persino dedicato una mostra: “Le sette vite di un creativo irriverente”, esposizione organizzata in collaborazione con la Fondazione Tito Balestra Onlus e con l’Accademia Perduta/Romagna Teatri. Continua a leggere dopo la foto






Appresa la notizia della morte dell’artista, è arrivato il commento del sindaco Matteo Gozzoli: “Perdiamo un artista unico e in grado di trasmettere tanto anche in valori. Tuttavia voglio ricordare Tinin con un sorriso e il ricordo della sua ‘vela di luce’ che siamo riusciti a riaccendere e si illuminerà sul porto di Cesenatico ad ogni calar del sole”. Proprio quest’anno il programma che ha visto protagonista il più famoso personaggio di Mantegazza ha compiuto 30 anni. Continua a leggere dopo la foto



 

E, per celebrare questo compleanno importante, L’Albero Azzurro su Rai2 e Rai Yoyo va in onda una nuova edizione condotta da Laura Carusino e Andrea Beltrame. Sembra ieri, eppure sono passati 30 anni dalla prima puntata di uno dei programmi per bambini più amati: la prima puntata andò in onda il 21 maggio 1994 dalla sede Rai di Torino. Tra gli autori, all’epoca, compariva anche Bianca Pitzorno, celebre scrittrice di libri per bambini e ragazzi.

Grave lutto nel mondo dell’arte, addio a uno dei più grandi artisti viventi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it