“Sarà un’estate importante per Marco Liorni!”. L’annuncio ufficiale è appena arrivato


Belle notizie per Marco Liorni. Nelle scorse settimane c’erano stati alcuni dubbi sull’effettiva ripresa di Reazione a Catena, ma in queste ultime ore la Rai ha ufficializzato il ritorno del quiz estivo a partire dal prossimo 29. Alla conduzione, come l’anno scorso, ci sarà ancora Marco Liorni, che quest’estate è chiamato agli straordinari. Dopo un giugno in cui sarà impegnato sei giorni alla settimana, tutte le mattine con Italia Sì! Morning e al sabato pomeriggio con la versione tradizionale del programma (in onda fino al 27 giugno), Liorni si dividerà a fine giugno tra Roma e il centro di produzione di Napoli, dove si registra Reazione a Catena.

Nei giorni scorsi sono partite le selezioni di Reazione a Catena (qui il link per le candidature), per scegliere i nuovi concorrenti del quiz estivo che va a sostituire L’Eredità nel pomeriggio di Rai1 fino a settembre. Il meccanismo resta identico e le squadre continueranno ad essere composte da tre persone. (Continua a leggere dopo la foto)






Reazione a Catena quindi parte con leggero ritardo quest’anno, visto che nel 2019 era partito a inizio giugno. La vicenda dell’emergenza sanitaria ha inevitabilmente fatto slittare la fine naturale della stagione autunno-inverno-primavera e buona parte dei programmi del daytime e del pomeriggio di Rai1 si allungheranno fino alla fine di giugno. (Continua a leggere dopo la foto)






Tra questi UnoMattina condotto da Valentina Bisti e Roberto Poletti e La Vita in Diretta con Lorella Cuccarini e Alberto Matano (sostituiti da fine giugno da Andrea Delogu e Marcello Masi). (Continua a leggere dopo la foto)



 


Si chiude a inizio giugno la stagione di Storie Italiane con Eleonora Daniele, che nei mesi del lockdown ha fatto gli straordinari ed è prossima al parto (nel mese di giugno lo spazio sarà occupato proprio da Marco Liorni), così come Caterina Balivo e il suo Vieni da Me, sostituito dal 1 giugno dal ritorno di Io e Te con Pierluigi Diaco.

Ti potrebbe anche interessare: Galli: “Ecco quando il coronavirus è davvero arrivato in Italia”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it