“Nel rispetto delle regole”. Carlo Conti, dopo diversi tira e molla la decisione Rai


Pronto per un inizio con il botto. Carlo Conti aveva già svelato qualcosa, ma la conferma arriva oggi. Dopo il David di Donatello in prima serata, Carlo Conti occuperà lo spazio del venerdì di Rai1, andando a colmare il ‘buco nero’  lasciato da La Corrida. Infatti, per il conduttore è già pronta una nuova avventura, e si chiamerà “Top Ten”, un programma di classifiche, che si metterà alla prova per la sfida di ascolti.

Quella del David di Donatello è stata una puntata senza precedenti, di cui ha parlato lo stesso Conti durante un’intervista rilasciata per Fanpage: “Sarà un’edizione molto tecnologica e poco glamour. Niente red carpet, no agli ospiti sul palco e niente pubblico, saranno tutti collegati da casa e trasmessi su un maxi schermo che mi accompagnerà per tutta la serata. Leggerò le cinquine con i candidati e scopriremo i vincitori, che avranno poi modo di guadagnare lo schermo e dedicare il loro trionfo a chi vorranno. Un’edizione più fresca e moderna, soprattutto mai vista”. (Continua a leggere dopo la foto).









La corsa riprende a ritmi sostenuto per Carlo Conti, che prima ancora di cimentarsi nel nuovo programma, sarà impegnato con l’appuntamento fisso della serata benefica promossa dal Sacro Convento per San Francesco da Assisi, in onda martedì 9 giugno. Seguirà Top Ten, che nel conduttore lascerà riaffiorare gli anni della conduzione radiofonica. Lo annuncia lui stesso, sottolineando l’originalità del format. (Continua a leggere dopo la foto).






“Sarà un programma fatto di classifiche in generale quindi non tornerò nelle vesti di deejay, non saranno delle hit parade musicali. Forse sfrutteremo lo studio de La Corrida e mi ha fatto piacere riprendere un’idea che avevamo da tempo nel cassetto per la realizzazione di un programma nuovo. C’è da capire come farlo: andrebbe bene senza pubblico ma io da solo non posso riuscirci, perché sul palco dovrò avere necessariamente altre persone”. (Continua a leggere dopo la foto).



L’intervista si chiosa con alcune considerazione su Tale e Quale Show, altro appuntamento previsto a partire da settembre, ma con una visione ancora un po’ miope, che il conduttore spera di vincere con il suo sano ottimismo: “Semmai con poco pubblico o senza, con la giuria distanziata e rispettando le regole. L’impasse sarà quello della sala trucco per le trasformazioni, ma voglio essere ottimista e spero che a settembre la forza di questo virus sarà diminuita o che sia, al massimo delle aspettative, del tutto scomparso”.

Sonia Bergamasco, non solo ‘Livia’: cosa fa ora la fidanzata del commissario Montalbano

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it