“La verità ve la dico io”. È Massimo Giletti a parlare della voce più scottante sul suo conto


Nei giorni scorsi Massimo Giletti aveva fatto parlare di sé. Negli studi di ‘Non è l’Arena’, aveva lanciato pesanti invettive contro il ministro Bonafede, la scarcerazione dei boss e il caso Alitalia. Parole grosse che avevano scatenato un putiferio in rete con un fiume di commenti sulla sua pagina social. Divide e unisce Massimo Giletti e, soprattutto, fa salire l’indice dello share.

Così, nonostante l’emergenza Coronavirus, negli ultimi tempi si è parlato con una certa insistenza di un presunto ritorno di Massimo Giletti in Rai. Il giornalista e conduttore è andato via dall’azienda nel 2017 dopo che il suo programma di punta – L’Arena – è stato cancellato. Il 58enne ha continuato a lavorare a La 7, dove conduce da tre anni – con buoni risultati – Non è l’Arena. In una recente intervista a Tv Sorrisi e Canzoni, nel numero in edicola da martedì 19 maggio 2020, il presentatore ha commentato i recenti pettegolezzi sul suo futuro professionale e ha ammesso che non riesce a dimenticare quello che è accaduto in passato. Continua dopo la foto








“La verità è che faccio fatica a dimenticare quello che è successo. Avevo un programma che raccoglieva davanti allo schermo quattro milioni di persone e non si è esitato un attimo a mandarmi via perché davo fastidio. Ora il mio pensiero è solo andare avanti fino alla fine dell’anno”, ha spiegato Massimo Giletti alla rivista edita da Mondadori. Non è l’Arena da circa tre anni regala grandi soddisfazioni e di recente ha addirittura battuto Che tempo che fa di Fabio Fazio, in onda ogni domenica sera su Rai 2. Continua dopo la foto






Non è l’Arena è andato regolarmente in onda pure durante l’emergenza Covid-19. “L’informazione non può fermarsi. Nelle prossime puntate affronteremo un’altra emergenza: quella economica”, ha assicurato Massimo Giletti. Nato a Torino il 18 marzo 1962. In seguito agli studi presso il liceo classico si iscrive e si laurea in Giurisprudenza. Decide di cimentarsi nel giornalismo: la sua prima esperienza di importanza è quella nel programma “Mixer“, nel quale collabora con Giovanni Minoli. Continua dopo la foto



 


L’esordio in televisione arriva nel 1994 con la trasmissione “Mattino in famiglia” e contemporaneamente Giletti conduce anche “Mezzogiorno in famiglia” e “I fatti vostri”. Il giornalista Giletti ha condotto anche numerose maratone benefiche, tra cui quella della Telethon e “Una voce per Padre Pio”. Nel 2004/2005 conduce anche “Domenica In” insieme a Paolo Limiti e Mara Venier. Famoso il talk show di Massimo Giletti “L’arena“, andato in onda dal 2004 al 2013. Quest’ultima trasmissione è stata premiata anche con il Premio Regia televisiva.
Nel 2017, dopo una carriera in Rai, Massimo Giletti ha firmato un contratto con la rete televisiva La7. Qui conduce il talk show “Non è l’arena“.

Ti potrebbe interessare: Un impatto fatale, Alessandro muore a 43 anni. Anche il calcio piange per lui

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it