Stefano De Martino contro Vittorio Feltri, il conduttore entra a gamba tesa: le parole sul ‘suo’ Sud non le ha proprio gradite


Non smettono di sollevare polemiche le parole del direttore di Libero Vittorio Feltri durante il suo intervento in tv. Ospite di ‘Fuori dal coro’ la trasmissione di Mario Giordano in onda su Rete 4, il giornalista aveva usato tono durissimi, secondo molti al limite del razzismo, contro i meridionali.

“Non soffrono di complessi di inferiorità, in molti casi sono inferiori”, aveva detto Feltri che in seguito ha poi aggiunto: “Perché mai dovremmo andarci? A fare i parcheggiatori abusivi?”. Ed è qui che è intervenuto il conduttore che ha dichiarato: “Eh addirittura, adesso me li fai arrabbiare davvero. No direttore, non puoi dirlo questo”. Irremovibile la posizione di Feltri che continuato: “E chi se ne frega, si arrabbino. Ma chi se ne frega se si arrabbiano. Secondo me si arrabbiano tutti i giorni, mi insultano, mi augurano di morire”. Affermazioni davvero forti che hanno inevitabilmente fatto arrabbiare anche diversi personaggi dello spettacolo originari del Sud. Continua dopo la foto









Fra questi anche Stefano De Martino che, attraverso un post pubblicato su Twitter, ha espresso tutto il suo dissenso. Il marito della Rodigruez non ha fatto nessun nome ma è evidente sia riferito alla vicenda accaduta ieri sera. “Io mi ricordo poche cose della storia a scuola ma mi stava antipatico Metternich, un cancelliere austriaco dell’800 che per disprezzare l’Italia disse ‘L’Italia è solo un’espressione geografica’, volendo intendere che, essendo divisa in tanti piccoli stati e staterelli, sempre occupati a litigare fra loro, non poteva avere nessuna considerazione”. Continua dopo la foto






E poi riprende: “Ora a sentire certe dichiarazioni”, e qui il presunto riferimento alle affermazioni di ieri, “mi sembra che più di qualcuno sia rimasto fermo al 1800. Io sinceramente voglio guardare avanti”, questo quanto pubblicato da Stefano su Twitter. Solo pochi minuti fa, è arrivata una notizia che alzerà un nuovo polverone. Continua dopo la foto



 


La voce secondo la quale il comune della città partenopea, attraverso lo “Sportello Difendi la città”, avrebbe chiesto l’intervento dell’Ordine dei giornalisti lombardo per procedere con eventuali provvedimenti nei confronti del giornalista a seguito delle dichiarazioni pronunciate nella trasmissione televisiva. Quelle di Feltri, del resto, sono parole facili da capire e impossibili da difendere.

Ti potrebbe interessare: Riccardo Guarnieri e Ida Platano, brutte notizie: è proprio l’ex cavaliere a rivelarlo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it