Era una delle più belle di Non è la Rai. Ma che fine ha fatto Yvonne Scio? Ecco com’è oggi, 29 anni dopo


Dopo aver conquistato la popolarità partecipando a Non è la Rai, lo storico programma di Gianni Boncompagni che ha portato al successo tantissime donne dello spettacolo di oggi come Ambra Angiolini, Claudia Gerini, Sabrina Impacciatore solo per citarne qualcuna, Yvonne Sciò è diventata un’attrice internazionale.

Alcune delle ragazze che abbiamo visto sgambettare negli anni ’90 sono rimaste presenza fissa in tv e al cinema, altre invece sono scomparse come meteore. Ambra Angiolini di strada ne ha fatta parecchia. Dopo diversi film di successo e aver collaborato con molti registi famosi, ha anche ricevuto numerosi riconoscimenti. Tra quelle che sono riuscite a sfondare non possiamo dimenticare Claudia Gerini, Nicole Grimaudo, Antonella Elia, e tante altre. (Continua a leggere dopo la foto)









Tra le stelline del programma di Gianni Boncompagni c’era anche Yvonne Sciò, che dopo quell’esperienza si è dedicata alla carriera cinematografica in Italia, ma soprattutto negli Stati Uniti. Negli ultimi tempi ha debuttato anche come regista di due film-documentari che hanno riscosso un discreto successo tra gli addetti ai lavori. Poche settimane fa è stata ospite di Caterina Balivo e ”Vieni da me” e si è raccontata. (Continua a leggere dopo la foto)






Tra un incontro e l’altro, l’ex ragazza di Non è la Rai ha avuto un incontro-scontro con Naomi Campbell e insieme a lei è stata protagonista di una vera e propria rissa. Nel 2005, come raccontato proprio da Yvonne, l’ex stella di Non è la Rai è stata picchiata dalla top model. I fatti avvennero, come ricorda il paparazzo Maurizio Sorge, all’hotel Eden di Roma. I motivi di quel litigio restano ancora top secret e lei non ha mai svelato il perché. “Io dico sempre la verità e quindi le ho detto qualcosa che le ha dato fastidio”, aveva spiegato Yvonne. (Continua a leggere dopo la foto)



Visualizza questo post su Instagram

Pensieri lontani ✨

Un post condiviso da Yvonne Scio (@yvonnescio) in data:

 

Dopo aver studiato recitazione e recitato, Yvonne Sciò è diventata regista, con due film documentari all’attivo: Roxanne Lowit Magic Moments (2015) e Seven Women (2017), quest’ultimo incentrato su sette donne di successo, che hanno tutte lasciato il segno in vari campi (Susanne Bartsch, Alba Clemente, Rosita Missoni, Rula Jebreal, Fran Drescher, Patricia Field e Bethann Hardison). Il 12 novembre 2005 ha sposato il produttore Stefano Dammicco della Eagle Pictures. Nel 2008 è diventata mamma di Beatrice.

“E lei?!”. La vita in diretta, gaffe colossale di Alberto Matano. L’ospite è ‘sbagliato’

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it