GF Vip, spunta un retroscena su Serena Enardu e Pago: è Sossio a rivelarlo


A pochi giorni dalla finale dell’edizione numero 4 del Grande Fratello Vip, si torna a parlare di Serena Enardu e Pago. E tra gli inquilini rimasti dentro la casa c’è chi, come Sossio Aruta, lascia la porta aperta un possibile (per quanto improbabile) retroscena sulla coppia. Più precisamente su Pago, uscito molto malconcio della trasmissione.

Secondo Sossio infatti, l’immagine di Pago potrebbe essere stata toccata dagli autori che hanno fatto passare un messaggio sbagliato. “A casa – ha spiegato il finalista – arriva in un altro modo. Sai come viene anche ‘montato’ il servizio… Capisci cosa voglio dire… Le musiche, le cose… Arriva in un altro modo. Io – ha poi aggiunto parlando della sua esperienza – ho fatto Temptation… Dal vivo ho vissuto una cosa, quando mi son rivisto… Perché fanno gli autori loro?”. Continua dopo la foto









Sossio insomma ha precisato che il lavoro autoriale influenza molto la percezione del pubblico. Può essere vero ciò che dice ma vale soprattutto per i programmi che non hanno una diretta televisiva 24/24 h; il Grande Fratello invece va in onda a tutte le ore, quindi il pubblico può davvero farsi un’idea diversa da quella che vien fuori dai filmati. Continua dopo la foto






Poi rincara la dose. “Vi ricordate quando Pago prese i fischi dal pubblico, che c’era stata quella discussione… Da noi è arrivato come…”, ha proseguito Sossio, a cui hanno suggerito le parole: “Zerbino… senza p…e…”. “Così è arrivato”, ha concluso. Pare proprio insomma che Pago non si toglierà mai quest’etichetta dopo l’esperienza del Gf Vip 4. Continua dopo la foto



 


“Non credo che vedremo qualcosa di diverso” ha detto Paola. Che poi ha aggiunto: “Da quando è entrata lei –si è distaccato…”. Cose che sappiamo. Con qualche polemica in più da parte di Antonella Elia che ha voluto sapere dagli uomini cosa pretendessero da Pago: “Che male fa un uomo ad essere innamorato – ha chiesto –? Che male c’è? Nella vita voi che fate con le donne? Non ci litigate e poi fate pace?”.

Ti potrebbe interessare: Dati stabili ma scende il numero dei morti: è il calo maggiore dal 19 marzo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it