‘C’è posta per te’ cambia tutto. Rivoluzione Maria De Filippi: “Dobbiamo adattarci”


L’emergenza sanitaria in corso in Italia ha stravolto numerosi programmi televisivi. E a farne le spese in un certo senso sarà anche ‘C’è posta per te’ di Maria De Filippi. Secondo quanto riferito, ci saranno diversi cambiamenti nella trasmissione di successo in onda su Canale 5. Innanzitutto c’è la necessità di rispettare il distanziamento sociale, quindi le persone devono stare lontane almeno un metro. E presumibilmente non ci può essere la possibilità dei fatidici abbracci una volta aperta la busta.

La prima variazione in assoluto dovrebbe riguardare la presenza del pubblico. In particolare dovrà essere ridotto il numero delle persone. E molti si sono anche domandati in che modo possano essere raccontate le storie, come funzionerà appunto con l’abbraccio conclusivo con l’apertura della busta. Per togliere un po’ di dubbi in merito la conduttrice televisiva ha deciso di rilasciare un’intervista al ‘Corriere.it’, dove ha spiegato di avere effettivamente delle perplessità. (Continua dopo la foto)








“La busta di C’è posta per te che si toglie e l’abbraccio si potranno ancora fare? Ora non lo so, ma so che la tv deve corrispondere a quello che succede fuori. Questo è il momento che viviamo e di conseguenza va pensato tutto diversamente”, ha ammesso la regina di Mediaset. Necessariamente un po’ tutti dovranno cambiare le loro abitudini: “Magari dovremo abituarci a una riduzione del pubblico, abbiamo visto che si può fare per necessità anche tv senza ospiti”. (Continua dopo la foto)








Maria ha aggiunto: “Ci dovremo adattare perché non sappiamo quanto durerà e gli investimenti saranno necessariamente ridimensionati. Ma la tv, la tv che faccio io, ha sempre rispecchiato la realtà e dunque dovremo rimodularci: bisognerà dare più importanza alle parole e meno ai comportamenti e quello che diremo dovrà corrispondere ai sentimenti che manifestiamo”. Poi al ‘Corriere.it’, ha voluto dire la sua anche su come si comportano lei e Maurizio Costanzo. (Continua dopo la foto)

“Prendiamo tutte le precauzioni. Al lavoro siamo tutti con le mascherine e manteniamo le distanze, viviamo in una quarantena collettiva. A casa è tutto disinfettato con l’alcol, le scarpe rimangono sul pianerottolo, all’ingresso c’è l’Amuchina, per la cena si sta nello stesso tavolo ma lontani. A tutti noi è venuta a mancare la normalità, che adesso capiamo essere la cosa più importante del mondo: la tua vita normale, per quanto la ritieni banale, è la vita più vera”, ha concluso.

“La prova del cuoco cancellata”. Elisa Isoardi fuori, arrivano ‘loro’

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it