Roberta Bruzzone, siamo abituati a vederla così, tra omicidi da raccontare e look aggressivi. Ma ora ecco la notizia che spiazza tutti. In questa ‘veste’ e soprattutto dopo questo annuncio come la immaginate?


 

Roberta Bruzzone si confessa. La 43enne bionda criminologa della tv italiana si racconta in una delle rare occasioni, al settimanale Gente. Insignita del premio Minerva, riconoscimento italiano dedicato alle donne, Bruzzone si è fatta conoscere dal pubblico televisivo per le sue partecipazioni a programmi che si occupano di cronaca nera diventando un vero e proprio personaggio anche grazie, alla sua particolare bellezza. Nel corso dell’intervista ha ribadito le peculiarità del suo modo di essere e il suo impegno in difesa delle donne e dei bambini vittime di violenza: “Io non mollo mai. Su niente. Che sia lavoro o vita privata mi alzo in piedi e combatto. Il premio Minerva? Nella motivazione si fa riferimento al mio impegno per donne e bambini violati che difendo 2anche con Caramella Buona Onlus, della quale sono vicepresidente e direttore scientifico. La Bruzzone ha toccato anche il suo lato privato. Fidanzata con Massimo Marino, 46 anni, funzionario di Polizia in missione in Afghanistan. Il prossimo 30 giugno pronunceranno il fatidico sì: (Continua dopo al foto)



“Io e Massimo ci sposiamo il prossimo 30 giugno. Lui è un funzionario di polizia ed è a Kabul in missione. Ci raggiungiamo a Dubai non appena riesce ad avere un weekend di riposo, ora rientrerà in Italia per Natale e non vedo l’ora. Stiamo insieme da due anni e vorremmo una cerimonia di nozze semplice in riva al mare, vicino a Roma. Una scelta per non attirare troppo l’attenzione”. In un’intervista recente, Roberta Bruzzone dichiarò di ricevere avances anche da donne. In quest’intervista, la criminologa è tornata sull’argomento:

(continua dopo le foto)


 


 

 

“Tra email e messaggi privati su Facebook, ricevo circa 150 missive al giorno. Molte sono richieste di aiuto di persone vittime di violenza che non osano andare a sporgere denuncia. Alcuni di questi messaggi, una ventina, sono di signore che, come dire, mi fanno delle avances. Si tratta di complimenti eleganti, anche di delicati corteggiamenti. Altri ancora contengono esplicite richieste. E descrizioni di sogni intimi dei quali sono la protagonista. Con Massimo ci ridiamo. Non mi reputo una donna dalla femminilità provocante, forse alle donne piace il mio essere maschile. Il mio mostrare le curve del cervello, piuttosto che quelle del corpo”.

“Ecco cosa le ha fatto quell’uomo”. Caso Fortuna Loffredo, le rivelazioni choc di Roberta Bruzzone gettano nuova luce sulle indagini. Cosa ha scoperto la nota criminologa