“Sei un grande”. Antonino Cannavacciulo in lacrime a MasterChef. Cosa è successo


Antonino Cannavacciuolo come non si era mai visto. Commosso e con la voce rotta. È successo nell’ultima puntata di Masterchef 9, andata in onda ieri quando, a pochi passi dalla finale (in programma fra qualche settimana), si è consumata l’eliminazione di Luciano. Uno dei protagonisti finiti sotto l’ala di Antonino Cannavacciuolo.

Luciano e Nicolò si sono sfidati nell’ultima prova dello Skill Test e negli occhi di tutti era chiaro che questo eliminato avrebbe lasciato un grande vuoto nella cucina. Terza tecnica protagonista è stata l’affumicatura, ma Nicolò era evidentemente provato. Proprio lui ha avuto la possibilità di muovere i fili in questa prova, da vincitore dell’Invention Test, ma ha fatto errori che avrebbe potuto evitare. Al termine della prova, una vera battaglia all’ultimo sangue, è stato Luciano ad aggiungersi agli eliminati di Masterchef 9. Continua dopo la foto







E qui, il carattere bonario di Antonino Cannavacciuolo è uscito fuori. Lo chef, visibilmente emozionato, ha salutato Luciano: “Sembra di salutare un vecchio amico.Ci hai fatto ridere, emozionare e mi sto emozionando. Hai presentato grandi piatti, hai dato tutto di te. Ti deve rendere orgoglioso che la tua storia a Masterchef sarà d’esempio a tante persone. Ci hai dimostrato che non è mai troppo tardi. tutti possono ,avere una seconda chance nella vita. Hai fatto un grande percorso. […] Torni più forte di prima. Sei un grande”. Continua dopo la foto






Anche Luciano si è molto emozionato e si è abbandonato alle lacrime, spiegando però che si trattava di un pianto di gioia per l’esperienza vissuta, che lo ha fatto crescere tanto. Ha ringraziato i giudici per tutte le parole spese e ha voluto dire un grazie speciale a Cannavacciuolo: “Mi ha dato la forza di ritornare”. C’è stato un grande abbraccio tra Luciano e Cannavacciuolo, il primo totalmente in lacrime e il giudice con gli occhi lucidi. Anche in balconata erano tutti emozionati; Maria Teresa un po’ meno degli altri. Continua dopo la foto



 


Antonino Cannavacciuolo nasce nel 1975 a Vico Equense, in provincia di Napoli. La cucina è la sua passione sin da piccolo. Dopo aver frequentato la scuola alberghiera, inizia a lavorare in alcuni ristoranti di Sorrento e, tra gli altri, anche al Grand Hotel Quisisana di Capri. Due stelle Michelin, tre forchette della Guida Gambero Rosso e tre cappelli della Guida de L’Espresso. Sono solo alcuni dei riconoscimenti ricevuti in carriera da Antonino Cannavacciuolo, uno degli chef italiani più popolari, divenuto ormai anche un vero e proprio personaggio televisivo.

Ti potrebbe interessare: Don Matteo, la notizia è di poco fa: mai risveglio fu più felice per Terence Hill

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it