Coronavirus, versano liquido misterioso sul treno: paura e passeggeri in fuga


Momenti di panico in una delle metropolitane più frequentate al mondo, quando i cittadini hanno vissuto attimi di ansia convinti che il coronavirus fosse stato ‘diffuso’ in uno dei treni su cui viaggiavano. Ma era tutto uno scherzo fatto da due adolescenti, David Flores, 17 anni, e Morris Cordewell, 19 anni, che hanno pensato di metterlo in scena sulla metropolitana di New York.

I giovani sono saliti sul convoglio indossando tute protettive per materiali pericolosi, guanti e maschere in lattice e uno di loro teneva in mano un contenitore di plastica trasparente con la scritta “Pericolo”. All’interno si vedeva un liquido rosso. (Continua a leggere dopo la foto)








In un video condiviso sull’account Instagram @ soy.espinosa si vedono i ragazzi seduti in silenzio sulla metro mentre le persone intorno a loro li guardano con aria mista tra preoccupazione ed imbarazzo, fino a quando uno dei due, rispondendo alla domanda di uno dei passeggeri, ha risposto: “È coronavirus?”. (Continua a leggere dopo la foto)






A quel punto il ragazzo ha scoperchiato il contenitore e ha versa il contenuto sul pavimento. Le persone che si trovavano sul treno hanno gridato e si sono allontanati dal luogo. Dopo aver visto la reazione dei cittadini, i ragazzi sono intervenuti per rassicurare tutti. (Continua a leggere dopo la foto)



 

“Le persone che si trovavano in metro erano spaventate. Dopo aver detto “È uno scherzo”, però, la gente ha riso”, ha detto Flores al sito Insider. Il diciannovenne Morris C., dopo il grande clamore suscitato dall’episodio, ha spiegato al Ny Post. “Non sapevo che la gente l’avrebbe presa nel modo sbagliato. Non era mia intenzione”.

“Sono scoppiata a piangere”. Bianca Guaccero, la confessione arriva in diretta: applausi in studio

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it