“Ma che fai!”. Sanremo, Piero Pelù ogni oltre limite: il gesto non passa inosservato


Ottavo in ordine di esibizione dell’ultima serata di Festival, Piero Pelù ha dimostrato di essere rimasto il solito ‘diablo’. Il siparietto di cui il nonno rock è stato artefice è iniziato bene: con il suo “Bonsoir ragazzacci” il cantante si è piazzato in centro palco mostrando una curiosa scritta sul petto nudo, recante la frase “Tu 6 molto di +”. Con il suo Gigante, Piero Pelù ha dato prova di non avere perso il suo caratteristico stile rock, inimitabile e unico nel suo genere. Poi, dopo l’esibizione, è accaduto qualcosa di imprevedibile e il ‘diablo’ ha dato il meglio di sé. Vediamo cosa è successo.

Due giorni fa Piero Pelù è stato il primo artista in gara a lamentare le lunghe attese pre-esibizione. Infatti si è sfogato sulla lunghezza del Festival di Sanremo, inserendosi nella polemica scatenatasi tra Fiorello, Tiziano Ferro e Amadeus proprio sui tempi lunghi delle puntate. Anche lui si era lamentato di una serie di ritardi durante un’ospitata all’Altro Festival in onda su Raiplay: “Ho aspettato 40 minuti per colpa di quel ca**one”. Lo sfogo fatto in diretta con Nicola Savino era rivolto proprio a Fiorello e ai suoi interventi giudicati troppo lunghi. Ma per il diablo è stato comunque un successo. (Continua dopo le foto).













Infatti dopo quattro serate si è saputo guadagnare un quinto posto, e durante la serata delle cover persino il secondo con un brano principe della musica italiana, ovvero un “Cuore matto” rockeggiante ed energico. Il pubblico è rimasto divertito e stupito di vedere quanta energia abbia ancora in serbo il famoso diablo di Toro Loco. Ma durante l’esibizione di Gigante, Piero Pelù ha saputo rendere l’atmosfera ancora più frizzante, mettendo in scena un siparietto entusiasmante alla stregua di qualsiasi altro bacio in diretta tv. I protagonisti della ‘storia’ sono tre: Piero Pelù, una signora del pubblico e la sua borsetta. (Continua dopo le foto).



Infatti durante l’esecuzione Piero Peù ha percorso le scale che portano alla platea, è sceso tra il pubblico per coinvolgere una signor seduta nelle prime file. Il cantante si è reso protagonista di un simpatico siparietto con un’ignara signora del pubblico, rubandole la borsetta argentata e portandola con sé sul palco. L’esibizione è proseguita davanti a un pubblico divertito, con al centro un Pelù in veste di nonno rock: la dedica al nipotino è proseguita mentre il cantante ondeggiava la pochette al ritmo di musica. Lo scippo non è stata l’unica sorpresa pensata da cantante toscano. Infatti, sull’ultima nota del suo brano rock Piero Pelù si è tolto il giubbotto in pelle mostrando l’enigmatica scritta sul petto: “Tu 6 molto di +”. Cosa vorrà dire? (Continua dopo le foto).

Alcuni sostengono si tratti di un messaggio simbolico rivolto proprio a suo nipote, protagonista del testo di “Gigante”. Certo è che un diablo in versione ‘scippatore’ e nono rock innamorato non poteva che rivelarsi una scena davvero imperdibile. Con un look inimitabile e nel suo purismo rock, Piero Pelù ha regalato un grande spettacolo. Con la scritta “Tu 6 molto di più”, che riprende una frase del suo brano, Pelù si è esibito alla perfezione, lasciando che a dirigere fosse l’orchestra guidata dal maestro Luca Chiaravalli.  Persino Mara Venier è apparsa scatenata e coinvolta, ma mai quanto la signora ‘vittima’ di un eclatante scippo avvenuto proprio nel Teatro dell’Ariston, dove giorni fa già qualcuno aveva urlato il suo ‘a ladro’.

“Parlo io!”. Morgan, polemica infinita: accuse alla Rai e spunta un altro litigio dietro le quinte

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it