Leo Gassmann dopo la vittoria tra i Giovani a Sanremo 2020: “Ecco perché papà mi chiama Pippo”


E Leo Gassmann trionfa tra i Giovani di Sanremo 2020. Un’emozione incredibile per il giovane cantante, figlio di Alessandro Gassman, che sul palco dell’Ariston è apparso incredulo e ovviamente molto felice quando Amadeus ha comunicato il verdetto. Leo si è imposto su Tecla Insolia con la percentuale del 52,5% e il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti gli ha consegnato una Lanterna in filigrana di Campo Ligure.

Al Festival è arrivato con una canzone, “Vai bene così”, scritta da lui e che parla di delusioni e fallimenti, ma anche della volontà di rialzarsi e tentare sempre una nuova strada. “Dentro c’è tutto quello che avrei voluto sentirmi dire in quei momenti – ha spiegato -. Dobbiamo imparare che la vera sconfitta non è cadere, chiedere scusa e ripartire, ma l’ossessione della vittoria”. (Continua dopo la foto)









Nato nel 1998, Leo Gassmann è figlio di Alessandro e Sabrina Knaflitz che però non erano all’Ariston. Non è certo mancato il loro sostegno in questi giorni, ma hanno preferito rispettare i suoi spazi e seguire il Festival da casa. E ovviamente hanno festeggiato dopo l’annuncio della vittoria del loro Leo. E dopo la consegna del primo premio al figlio, la gioia dell’attore 54enne è stata incontenibile. (Continua dopo la foto)






E il suo video social è diventato presto virale: “Come da tradizione di famiglia, voglio mantenere un certo aplomb e voglio ringraziare tutti coloro che hanno votato mio figlio”, ha esordito Alessandro Gassman nella clip pubblicata su Twitter. E poi, urlando a squarcia gola davanti al cellulare: “Daje Pippooooooooo!!!”. “Mi sei sempre andato bene così amore mio!!!!!!!!”, ha poi aggiunto l’attore sopra al video. (Continua dopo foto e post)



 


Ma perché “Pippo”? Se lo saranno chiesto in tanti e Leo ha spiegato in conferenza stampa perché il padre lo chiama così: “Pippo è un soprannome che papà mi dà da quando sono nato perché mi piacevano i cartoni animati di Topolino. Immagino che vedere un figlio che fa quello che gli piace sia la soddisfazione più grande. Perché è la cosa più rischiosa. Sono felice di aver reso orgoglioso mio padre”.

Sanremo, in platea ci sono anche loro. Mamma Antonella e papà Corrado: chi sono i genitori di Amadeus

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it