Sanremo, Fiorello fa l’imitazione di Maria De Filippi sul palco dell’Ariston e lei lo chiama in diretta


La seconda puntata del Festival di Sanremo si apre con Amadeus che fa il suo ingresso dalla platea. Anche stavolta, in apertura di puntata, c’è Fiorello, che mantiene la promessa fatta ieri, quando aveva detto che se il Festival avesse superato una certa soglia di share si sarebbe vestito da Maria De Filippi. E così è, visto che Fiorello scende sul palco dell’Ariston con tanto di parrucca, accompagnato dal jingle di “C’è posta per te”. Lo showman siciliano scherza, “mi sono guardato allo specchio.

Sembro Boris Johnson piastrato”, poi aggiunge tra le risate generali: “Il mio problema è TecheTecheTè, perché questa roba rimarrà per sempre negli archivi Rai. Sono sicuro che Barbara d’Urso mi inviterà al posto del Ken Umano”. Arriva il colpo di scena: squilla il cellulare di Fiorello e all’altro capo c’è proprio Maria De Filippi. “Pronto? Posso dire io buonasera? Complimenti Amadeus… E poi Fiore… Stasera sei ancora più bello”, dice l’’ospite telefonico’, che chiude con il più classico “buonasera e benvenuti al 70esimo Festival di Sanremo”. Continua a leggere dopo la foto









E ancora: “Intanto complimenti ad Amadeus – dice Amadeus – A Fiorello dico che stasera è ancora più bello”. Quindi Fiorello le chiede di doppiarlo per dare a tutti il benvenuto al settantesimo Festival di Sanremo. Momento di commozione quando Amadeus ricorda Fabrizio Frizzi nel giorno in cui avrebbe compiuto gli anni: standing ovation dell’Ariston che abbraccia la moglie del conduttore scomparso Carlotta Mantovan. Continua a leggere dopo la foto






“Sono convinto che se Fabrizio ci fosse stato ancora, questo 70esimo festival lo avrebbe presentato lui”, dice commosso il direttore artistico, presentando la Mantovan. “L’ho voluta qui per farle sapere che Fabrizio è sempre nei nostri cuori”, sottolinea. Coro e standing ovation per Massimo Ranieri e Tiziano Ferro sulle note di Perdere l’amore, tra i più grandi successi della storia del festival, con cui Ranieri ha vinto all’Ariston nel 1988. Continua a leggere dopo la foto



 


“Stasera te permett’ e me chiama’ papà”, dice il «vecchio leone» a Tiziano, che lo invita al concerto che terrà allo stadio San Paolo di Napoli il 24 giugno. Tra le ospitate canterine di notte fonda anche Zucchero e Gigi D’Alessio.

Ti potrebbe anche interessare: Se ne va una leggenda! È morto a 103 anni Kirk Douglas, l’attore premio Oscar e padre di Michael

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it