“Vedete anche voi?!”. Elodie super sexy a Sanremo 2020, ma appena scende le scale i commenti cattivi si sprecano


Il nome di Elodie non poteva che essere un successo preannunciato: con il brano dal titolo “Andromeda”, la cantante si aggiudica la sua costellazione di complimenti. La canzone è stata scritta da Mahmood ed è stata diretta dal maestro Dardust, che lo scorso anno ha vinto Sanremo con il suo “Soldi”. Il merito di Elodie va alla sua voce e al suo modo personalissimo di affrontare il grande palco. Ma convince tutti anche per il suo fascino e l’eleganza di avere indossato un abitino nero firmato Versace. Elodie Patrizi ha trasmesso energia e bellezza. Poi, gli occhi sono andati anche su un dettaglio. Vediamo di cosa si tratta.

Con un abito nero blazer Elodie riesce a rafforzare non solo una scelta estetica, ma anche artistica e professionale. A suo favore giocano sicuramente il carisma e un corpo perfetto, ingredienti che non mettono certamente in secondo piano la bravura d’esecuzione e le doti professionali. Con l’album This Is Elodie, la cantante intende manifestare a tutti una posizione salda che non permetterà ripensamenti: questa è Elodie, nel bene e nel male e contro ogni giudizio. L’abito firmato Versace non sembra essere stato scelto a caso. Elegante, ma anche estremamente provocante: Elodie dà ancora una volta voce alla sua personalità inimitabile. E si può dire che ci riesce alla perfezione. (Continua dopo le foto e il post).













Brava, sexy, intelligente e sicura di sé. Elodie ha sceso i quindici scalini che la separavano dal palco con una disinvoltura disarmante, riuscendo a dare concretezza al monologo proposto da Rula Jebreal, che con parole semplici ha consegnato al pubblico italiano un messaggio di coraggio e di presa di coscienza pienamente consapevole: nessuno deve avere paura, soprattutto le donne. Il blazer dress di Elodie, simbolicamente, metteva in campo quel tema e quei punti di forza: nero con scollatura ‘coraggiosa’  e maxi spalline anni 90, con scintille dorate che, sotto i riflettori, davano quel tocco in più a una bellezza non solo estetica. La firma di Versace accompagnerà la nostra Elodie durante tutto il Festival. (Continua dopo la foto).



Ma come sempre l’occhio del pubblico non si ferma mai alla sola apparenza. Infatti, un dettaglio divertente non è passato inosservato e il web non fa che parlare di questo. Elodie Patrizi era bellissima e indossava una grande firma: questo nessuno ha provato a metterlo in discussione. Soprattutto le gambe della cantante hanno rapito la scena. D’altronde era impossibile non notarle con un abitino davvero corto e provocante. Qualcuno le ha paragonate alla Salerno-Reggio Calabria, ma poi è scappato anche un commento: “Gambe storte?”. Vogliamo davvero mettere in discussione che Elodie abbia le gambe storte? Forse il commento è stato semplicemente ironico, ma si inizierà a fare caso a questo dettaglio. (Continua dopo la foto e il post).

Tolto alcuni tentativi che mirano a polemizzare, nessuno può mettere in discussione il talento di Elodie. E neanche lei lo farebbe. Infatti a proposito del suo nuovo album, Elodie afferma: “Questo è più di un disco, è quello che sono in questo momento, è quello che mi piace cantare, ballare o condividere. Potrebbe tranquillamente essere una playlist del mio telefono, anche perché sono fan di tutti gli ospiti e i produttori con cui ho lavorato. Sentivo il bisogno di provare altre strade ed ho impiegato 2 anni esatti per capire la mia direzione, lavorando a 360° su tutto: la mia voce, i pezzi, i testi, il suono, la mia immagine, i video. Sono fortemente orgogliosa e felice, ora spero che possa piacere alle persone ed è per questo che ho scelto il titolo This is Elodie perché oggi mi ripresento al pubblico così, oggi sono questa ed è come se fosse il mio primo disco” .

Amadeus, che gaffe! Sanremo 2020, arriva Diletta Leotta e quella frase non sfugge a nessuno

Tags:

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it