“Che palle, ho rovinato tutto”. Tiziano Ferro in lacrime al Festival di Sanremo, cosa è successo al super ospite: il video


Uno dei momenti più emozionanti del Festival: quando Tiziano Ferro si è commosso cantando Almeno tu nell’universo di Mia Martini. Dopo aver cantato ‘Nel blu dipinto di blu’ ad inizio serata, Tiziano ha interpretato il brano iconico di Mia Martini. Un’interpretazione impeccabile, che ha lasciato però spazio alle lacrime proprio mentre stava volgendo al termine. Tiziano ha faticato a intonare l’ultimo verso, ritardando la fine del testo. E subito dopo è stato raggiunto da Amadeus. “E’ ancora un’operazione a cuore aperto questa”, ha spiegato Ferro.

E Amadeus lo ha sostenuto: “Tiziano è una persona meravigliosa. Questa è una canzone meravigliosa e fortunatamente abbiamo qui un cantante che canta con il cuore”. “Dopo torni”, ha detto poi Amadeus a Tiziano Ferro, che di tutto risposta ha sciolto la tensione con una battuta: “Torno in ambulanza però. Ne canto una mia, così almeno… E’ la prima volta che un uomo canta questa canzone e Bruno Lauzi (l’autore del testo, ndr) disse che non poteva essere declinata al maschile. Ho fatto un salto nel buio, un po’ non ce l’ho fatta ma un po’ lo dovevo fare perché era il mio sogno”. Continua a leggere dopo la foto








Una performance intesa, emozionante, commovente. Per chi la ascoltava da casa e per lui stesso che, nel finale, si è apertamente commosso, non riuscendo a concludere completamente la sua esibizione. Mani sul viso, occhi rossi e uno sguardo nel cielo quasi come a volersi scusare e allo stesso ringraziare Mia Martini. Al termine del live, applaudito dal pubblico, è stato abbracciato da Amadeus mentre lui si lamentava (tenerissimo) con un “Che palle, ho rovinato tutto”. Continua a leggere dopo la foto






Il pubblico da casa, però, si è subito chiesto perché Tiziano Ferro ha pianto a Sanremo e la risposta è stata subito data dal cantante in diretta televisiva. Perché ha pianto? Il brano di Mia Martini è una colonna portante di Sanremo e Tiziano ha sempre sognato di poterlo cantare su quel palco. Continua a leggere dopo la foto



 


Anche perché è una canzone rivolta ad un uomo che non può essere in alcun modo cantata al femminile, in quanto la metrica non sarebbe poi così lineare con la base musicale. Per Tiziano Ferro, che è stato elogiato da Barbara D’Urso durante la diretta, questo ha una valenza ancora maggiore essendo omosessuale e costretto per anni a cantare l’amore per le donne. Altro che rovinato, questa interpretazione rimarrà nella storia del Festival!

Ti potrebbe anche interessare: “Mia madre si è data fuoco”. Sanremo, l’emozionante monologo di Rula Jebreal sul palco dell’Ariston. Il pubblico in lacrime

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it