“Stiamo andando troppo oltre”. Antonella Clerici non ci sta e rompe il silenzio. Una silurata…


Una delle donne che sarà grande protagonista del Festival di Sanremo, in onda su Rai 1 dal 4 all’8 febbraio, sarà la conduttrice televisiva Antonella Clerici. A pochi giorni dalla sua ospitata, la donna ha voluto rilasciare una lunga intervista al ‘Corriere della Sera’, dove è intervenuta anche sulla vicenda riguardante il presentatore e direttore artistico della kermesse musicale, Amadeus, accusato di sessismo nelle scorse settimane.

La Clerici ha deciso di sostenerlo e di difenderlo dalle pesanti accuse: “Prima di tutto dico che dovremmo abbassare i toni e cercare di essere tutti al fianco degli altri, senza pensare sempre a chi è avanti e a chi è indietro, questo in generale. Amadeus, dopo due ore di conferenza, sarà stato pure stanco e ha sbagliato dei termini, si è un po’ incartato ma sinceramente tutto quello che ne è nato mi ha fatto dispiacere per lui e per noi donne: non possiamo mettere tutto dentro un unico calderone”. (Continua dopo la foto)








L’ex regina de ‘La prova del cuoco’ ha continuato dicendo: “Bisogna fare dei distinguo perché le battaglie abbiano davvero valore. Non si può fare di tutta l’erba un fascio: va bene il #MeToo, ma stiamo andando troppo oltre. Sulle giuste battaglie bisogna massacrare, ma non si può essere così aggressivi anche di fronte ad una semplice parola sbagliata. Un po’ di ironia…di questo passo inibiremo anche uomini di qualità che magari vogliono solo farci un complimento”. (Continua dopo la foto)








Antonella ritiene che le parole di Amedeo Sebastiani siano state semplicemente fraintese: “Se si scatta per tutto, se si taglia il capello in quattro per ogni cosa, perdono valore le giuste battaglie. E quindi se capita un’uscita infelice, dopo un po’ anche basta. Senza contare poi che ci sono donne che hanno scavalcato le altre puntando su chi aveva secondi fini: quante ne ho viste? E sono stata anche io una bella donna, ma quando mi è stato fatto capire che il discorso virava in un certo modo dal potente di turno, io me ne andavo”. (Continua dopo la foto)

E sul suo ricordo del Festival, ha dichiarato: “Era proprio dieci anni fa, il 60°esimo. Ero completamente sola: quando chiedevo a qualcuno di affiancarmi ricevevo solo dei no. Arrivava dopo i numeri del Sanremo di Bonolis e si pensava che il mio sarebbe stato un Festival di passaggio. Ci ho messa tutta me stessa ed è stato un successo”, ha concluso Antonella Clerici.

Gemma Galgani rifatta? Porta le foto a Uomini e Donne ma è di nuovo scontro con Tina Cipollari

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it