Il dramma di Carlo Conti: per il conduttore toscano sono stati momenti difficili


Carlo Conti vittima di stalking. L’amato conduttore toscano, nei mesi scorsi, è stato vittima, da parte di ignoti, di atti persecutori. Il conduttore ha raccontato di essere stato vittima di azioni terribili e continue da parte della stessa persona. Dopo aver ripetuto comportamenti asfissianti verso Carlo Conti, la persona in questione avrebbe iniziato a intasare la casella elettronica di Carlo Conti scrivendogli e-mail offensive. Esausto dalla situazione, Carlo Conti ha deciso di sporgere denuncia.

La vicenda è stata affidata al sostituto procuratore Francesco Gualtieri, il quale, secondo quel che riporta Il Messaggero, ha delegato le forze dell’ordine a identificare la persona responsabile dello stalking nei confronti del conduttore Rai. A quanto pare, secondo indiscrezioni, la persona colpevole sarebbe già stata identificata. Si tratta di una donna già iscritta al registro degli indagati per atti persecutori. Continua a leggere dopo la foto









Non è la prima volta, dunque, che la donna ha comportamenti simili: era già stata accusata di stalking da altri. Carlo Conti non è l’unico vip che ha subito stalking. Anche l’attrice Sarah Felberbaum, in passato, è stata vittima di stalking: in quel caso, però, a perseguitarla era stato un ex fidanzato. Insieme a lei anche Sabrina Ferilli era stata perseguitata da un fan. Stesso dicasi per il cantante Pupo, Giada de Blanck e Licia Colò. Continua a leggere dopo la foto






Sia Giada de Blanck e Licia Colò furono perseguitate da fan che erano innamorati di loro e che non le lasciavano respirare. Anche la vita di Monica Leofreddi è stata resa invivibile da uno stalker che l’ha perseguitata per due anni prima di finire in carcere per un anno e mezzo. Nel 2014 fu vittima di stalking anche Flavio Insinna che non veniva lasciato in pace da una fan super accanita che lo tempestava di messaggi, mail e lettere. Continua a leggere dopo la foto



 

Lo stalking? È un comportamento persecutorio, reiterato, messo in atto da un soggetto persecutore che viene appunto denominato “stalker” nei confronti della sua vittima. Se all’inizio il comportamento è piuttosto “soft”, con il tempo le azioni dello stalker diventano sempre più invasive fino a compromettere la vita della persona presa di mira.

“Per carità…”. Carlo Conti, la clamorosa gaffe con Francesca Fialdini fa calare il gelo in studio

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it