Lutto nel mondo della tv, la famosa attrice è scomparsa. Messaggi di cordoglio da tutto il mondo


Marsha Kramer se n’è andata. Lutto nel cast di “Modern Family”. L’attrice americana, protagonista della popolare sitcom dove vestiva i panni dell’assistente di Jay Pritchett (Ed O’Neill), titolare di un’azienda di armadi, è morta. La donna è scomparsa venerdì scorso all’età di 74 anni. L’annuncio della morte, riportato da “The Hollywood Reporter”, è stato dato dal direttore del casting della serie tv “Modern Family”, Jeff Greenberg. Su Twitter, Greenberg ha scritto: “Rendo omaggio alla mia cara amica di lunga data: era deliziosa”.

La causa del decesso non è stata precisata. La Kramer era apparsa nell’ultimo episodio trasmesso mercoledì scorso dalla rete americana Abc. Prima alla carriera televisiva, l’attrice aveva recitato a lungo in teatro, in commedie come “La notte dell’iguana” e “All My Sons” e a Broadway nel musical “Peter Pan” (1975) nel ruolo di Wendy accanto a Sandy Duncan come personaggio del titolo. Continua a leggere dopo la foto









In tv ha recitato in numerosi episodi di serie come “Frasier”, “Una famiglie come tante”, “Cin cin”, “Out of Order” e “Il tempo della nostra vita”. Nella notte invece un’altro notizia ha rattristato il mondo intero: Kobe Bryant e la figlia 13enne Gianna Maria sono morti in un incidente aereo. Continua a leggere dopo la foto






Solo sabato sera era andata in scena l’ennesima celebrazione della straordinaria carriera di Kobe, appena superato da LeBron James al terzo posto della classifica di marcatori di sempre nella Nba. La zona del disastro aereo non è lontana dalla centro sportivo che Kobe utilizzava per la sua “Mamba Academy”. Continua a leggere dopo la foto



 


Non è ancora chiaro dove fosse diretto Bryant, ma con ogni probabilità a una partita di basket della squadra della figlia: le altre vittime sono il pilota, una compagna di Gianna Maria e un genitore. La moglie Vanessa non era a bordo di quel maledetto elicottero come le altre tre figlie Natalia, Bianka e Capri. L’elicottero, un Sikorsky S-76B costruito nel 1991, era partito dall’aeroporto di Orange County, dove Kobe viveva alle 9:06 locali. Le prime chiamate alla polizia per l’incidente sono arrivate dopo 41’.

Ti potrebbe anche interessare: Brutto colpo per Alberto Angela, la notizia era nell’aria: adesso arriva la conferma

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it