“Non ce la faccio più a vedere mamma così”. Antonio Banderas fa emozionare a C’è posta per te


Una gran bella puntata quella di C’è posta per te in cui è arrivato, ad un erto punto, il mitico Antonio Banderas: il popolare attore spagnolo, 59 anni, è la sorpresa di un ragazzo di Catania per la sua mamma, a cui aveva bisogno di mandare un messaggio importante in un momento buio per tutta la famiglia. Parlando della figlia Stella e dei suoi 40 anni di carriera, Antonio Banderas ha spiegato a Maria De Filippi: “Provo ad avere un buon rapporto col tempo, accetto la mia età e sono felice di essere arrivato in questa fase della mia vita. Continuo a far vivere il bambino che c’è in me, che mi dice di andare sempre avanti a stimolare la mia creatività”. L’attore, in splendida forma e impegnato in progetti di danza, è l’ospite speciale intervenuto in aiuto di Andrea, che un anno fa ha perso il papà per un malore improvviso ed è preoccupato perché il lutto ha segnato tantissimo sua mamma.

La signora Marisa, che un tempo amava cucinare ed era sempre dolcissima e di ottimo umore, da quel giorno ripete che tutto è inutile, non mangia quasi più ed è arrivata a pesare 39 chili. Andrea, il più piccolo di due figli, ha 28 anni e riconosce di essere sempre stato molto pigro: “Papà faceva l’imbianchino e mi diceva di lavorare con lui quando ero adolescente, ma io gli ridevo in faccia. Lui mi dava 40 euro per poche ore lavorate insieme a lui, io da lui ho imparato il lavoro ma oggi prendo 20 euro per una giornata intera”. Dopo la morte del marito, la mamma si è lasciata andare e Andrea è preoccupatissimo: “Prima cucinava sempre e tanto, ora ripete che è tutto inutile, la sua cena è una tazza di tè con due fette biscottate ed è sempre a letto. I vestiti di papà sono rimasti esattamente nello stesso posto in cui erano la notte in cui è morto. Lei lava tutti i giorni e usa sempre le stesse lenzuola e il pigiama di papà è ancora lì, sotto il cuscino. Non posso ridarle papà, ma non ce la faccio più a vederla così”. Continua a leggere dopo la foto









Il giovane, che aspetta una bimba dalla fidanzata Luana, spera che la nascita della figlia possa ridare serenità alla futura nonna ma ha chiesto aiuto a C’è posta per te. Marisa, giunta in studio, capisce subito che la busta è stata mandata dal più piccolo dei suoi figli, perché il primo messaggio è proprio di Luana: “Grazie di avermi accolto in casa tua come una figlia, ti vogliamo bene”. Il messaggio di Andrea per sua mamma è questo: “Papà manca a tutti noi, la nostra vita non sarà più la stessa senza di lui ma io ti amo e ho tanto bisogno di te. Solo il cane che ti abbiamo regalato ti fa compagnia ed è il tuo unico sollievo: l’hai chiamato Vita, come vi chiamavate con papà”. Continua a leggere dopo la foto






Alla fine, in studio, arriva anche il figlio maggiore, Saverio, che consegna alla mamma uno scialle. Marisa, però, è titubante ad indossarlo perché non è nero e Maria De Filippi le spiega: “Le persone ci restano nel cuore indipendentemente dal colore degli abiti che indossiamo”. In studio, alla fine, arriva la graditissima sorpresa di Antonio Banderas: “Sono qui grazie all’amore dei tuoi figli. So che è dura, anche io ho perso i genitori, parenti e amici troppo giovani. Vedo però una storia di speranza, le memorie di tuo marito sono dentro di te; hai tante belle cose intorno, ho parlato con i tuoi figli e loro hanno bisogno di te. Se dovessi andare in Sicilia e venirvi a trovare, cucineresti la pasta per me?”. Continua a leggere dopo la foto



 


Bancderas poi regala a Marisa un profumo realizzato da una sua azienda e Andrea manda un altro messaggio alla mamma: “Ti amo mamma, sei forte e meriti il meglio. Sei una donna speciale, che sa dare solo amore: voglio ricominciare a fare passeggiate o ad andare al supermercato con te, voglio che torni quella di prima”. Marisa promette: “Tutto subito, no, ma cominciamo dai più piccoli passi”.

Ti potrebbe anche interessare: “Sei un uomo meraviglioso”. C’è posta per te, Giulia Michelini si commuove per lui

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it