“Quel nome e mia sorella Mia Martini? Mi rifiuto”. Furia Loredana Bertè: l’appello straziante


Il Festival di Sanremo è alle prese con durissime critiche, soprattutto nei confronti di Amadeus, prima accusato di sessismo per alcune frasi rivolte alla partner di Valentino Rossi, Francesca Sofia Novello, e successivamente per la scelta di Junior Cally. L’artista è infatti accusato di scrivere testi troppo violenti e che incitano alla violenza sulle donne. A pochi giorni dall’inizio della kermesse musicale a prendere la parola è un’altra personalità d’eccezione.

Stiamo parlando della cantante Loredana Bertè. Alla sorella, l’amata e compianta Mia Martini, è infatti dedicato il premio della critica e lei ha voluto subito fare chiarezza. Non accetterà che questo riconoscimento sia assegnato a qualcuno che abbia scritto o proposto testi musicali contenenti insulti o violenza. Loredana ha espresso la sua opinione pubblicando un post sulla sua pagina Facebook. Vediamo cosa ha detto. (Continua dopo la foto)









“Chiedo ai giornalisti della Sala Stampa dell’Ariston di escludere, a priori, una possibile candidatura al ‘Premio della critica Mia Martini’ di qualsiasi artista che promuova attraverso i suoi testi violenza fisica o verbale verso le donne o misoginia in generale. Mia sorella è stata per anni vittima di bullismo verbale e non credo che avrebbe mai voluto che il suo nome venisse associato a certi soggetti che andrebbero squalificati (come avvenuto di recente e giustamente in un’altra trasmissione di successo) per istigazione alla violenza sulle donne e per il pessimo messaggio che arriva ai giovanissimi. Grazie”, ha affermato la donna. (Continua dopo la foto)








Nonostante non lo nomini direttamente nel suo post, il messaggio della Bertè sembra proprio indirizzato nei confronti di Junior Cally. Dunque, secondo lei quest’ultimo non dovrebbe assolutamente essere considerato per una possibile vittoria di quell’ambito premio che ricorda la memoria della sorella. Vedremo cosa succederà durante il Festival di Sanremo, anche se ciò che è certo è che la kermesse di quest’anno è la più criticata prima del suo avvio. (Continua dopo la foto)

In difesa di Amadeus, era sceso in campo nei giorni scorsi Maurizio Costanzo: “Il Festival ha sempre portato polemiche. Mi pare esagerato l’attacco ad Amadeus per la frase sul ‘passo indietro’, mi pare proprio esagerata. Amadeus ha fatto la notte di Capodanno, fa i Soliti Ignoti, ha fatto la Lotteria, ora fa Sanremo: fatelo lavorare in pace e basta!”.

“Vorresti…”. GF Vip, Ivan Gonzalez spudorato con Clizia Incorvaia. Ma qualcosa non torna: il pesante sospetto

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it