“Non hai scelto me, ma…”. UeD, Giovanna Abate al vetriolo dopo la scelta di Giulio Raselli. Le sue parole sono coltelli


Lo sappiamo tutti: Giulio Raselli, il tronista di Uomini e Donne, alla fine ha scelto Giulia D’Urso. Naturalmente e viceversa è finita malissimo con Giovanna Abate, la “non scelta” con cui Raselli ha avuto un pesante scontro. Subito dopo la diretta della puntata, Giovanna ha offerto le sue prime impressioni su Witty Tv, dicendosi molto delusa da Giulio verso il quale ha pronunciato parole durissime: “Io non mi aspettavo che lui non usasse tatto neanche alla fine con me. È vero che io e lui ci siamo sempre scontrati e incontrati con il nostro modo un po’ crudo”.

“Però – dice – io mi aspettavo da una persona che reputo intelligente (ma forse l’ho sopravvalutato) un trattamento diverso. Non avrei voluto vedere quasi la rabbia nei suoi occhi nel volersi ‘sbolognare’ per andare di là, avrei preferito vedere una persona realmente dispiaciuta per il percorso che finiva e per il mio interesse. Giusto che sia stato diretto e sincero, ma mi aspettavo il tatto, che avrebbe contraddistinto un uomo da uno stupido”. Continua a leggere dopo la foto









“Ci sono cose – continua la ragazza – che vanno dette e altre che non vanno detto, ci sono i modi per dire tutto e per alleviare anche il dolore dell’altro. Gli sono stata appresso per 4 mesi e l’ho idealizzato per la persona che non è! Ha chiuso con un “ciao”, non gli ho tirato una scarpa perché l’avrei preso in fronte”. Continua a leggere dopo la foto






“Ero sempre quella che andava a riprendere. Avrei preferito avere più delusione per un amore mancato che una delusione per una persona. Lui mi ha dato un motivo per non stare male, che è stato il trattamento finale”. Insomma, Giovanna non l’ha presa bene. Non tanto per il “no” ricevuto nella scelta di Giulio, quanto per quella lite accesa che ha chiuso il suo percorso di corteggiamento. Continua a leggere dopo la foto



 


Durante il confronto con Giulio, quando lei ha messo in dubbio i sentimenti di lui sostenendo di essere stata “presa in giro”, lui si è alterato e ha chiuso il colloquio rapidamente: “Puoi andare per me. A posto così”. Un atteggiamento che ha irritato profondamente Giovanna: “Avrei voluto dire due parole per screditarti, ma tu riesci a screditarti da solo”.

Ti potrebbe anche interessare: “Riposa in pace”. Libero è morto, la sua storia aveva fatto indignare l’Italia intera

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it