“Ma chi è stato?”. GF Vip, Licia Nunez entra nel bagno e la scoperta è parecchio imbarazzante


Una puntata piena di spunti quella di ieri. Tra i protagonisti anche Ivan Gonzalez. Sembra infatti che l’ex Uomini e Donne sia stato artefice di un errore di mira che ha mandato su tutte le furie gli altri inquilini della casa. A raccontare quello che è successo è stata Licia Nunez. “Che schifo io non pulisco. Ma uno si sgrolla e non vede che ci sono peli e lo sporco? […]”.

“Ma si può fare la cacca e macchiare tutto e non pulire? Ragazzi in quel water c’è l’arcobaleno, dal giallo al marrone, hanno lasciato proprio tutto dentro senza pulire, ma che schifezza, pure i peli c’erano. Io non ce la faccio ragazzi. Tutto zozzo è il cess0. I peli erano neri quindi non è Gennaro. Io sto male per questa cosa, non è solo schifo, se trovo queste cose non mi sento bene. Giuro che non sono stata bene”. Continua dopo la foto








Poi ha aggiunto: “Era in bagno […] L’ha fatta Ivan sulla tavoletta. Mi ha detto che era di corsa”. Insomma, un errore di concetto. Nonostante la disavventura Ivan Gonzalez resta tra i favori per la vittoria finale. L’eliminato della quinta puntata è stato Pasquale Laricchia: col televoto bisognava salvare uno tra lui, Patrick Ray Pugliese e Denver, e il meno votato, col 27% precisamente, è stato proprio Laricchia. Ha fatto seguito Patrick col 32% e il modello col 41. Continua dopo la foto






Entrato in studio, Pasquale è voluto ritornare sulla parola “assassino” usata da Barbara Alberti sottolineando che la scrittrice avrebbe dovuto usare parole diverse: l’eliminato di oggi si è detto colpito dall’iperbole dell’Alberti che però ha voluto ribadire che “Faccio del colore, faccio del teatro. Non vorrei mai, mai mi sognerei dare dell’assassino a Pasquale. Stavo facendo una scena che non ha un senso sociologico o psicologico. Se questa parola deve avere un senso come ha la parola ‘assassino’ io me la rimangio”. Continua dopo la foto



 


Pupo ha cercato di spiegare che con Salvo Veneziano sono state usate misure diverse ma Signorini lo ha subito stoppato: “Un conto è dare dell’assassino – queste le sue parole –, un conto è dire delle scemenze sulle donne e sulla violenza che non possono passare”.

Ti potrebbe interessare: Scomparso da un mese, la polizia ritrova il suo corpo nella canna fumaria

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it