“Arriva lei!”. C’è Posta per te, una regina per Maria De Filippi. E l’attesa sale


C’è posta per te torna sabato 18 gennaio 2020. Dopo Johnny Depp, Luca Argentero e Cristina Marino, Maria De Filippi, per anche la seconda puntata, avrà due ospiti molto amati dal pubblico. Il primo ospite è Can Yaman, l’ attore turco. interverrà in studio per regalare un sorriso al destinatario della posta. In attesa di conoscere la fortunata che potrà vedere da vicino il suo beniamino, si è venuti a sapere che, in questi giorni l’interprete di Ferit Aslan, è stato chiamato al servizio obbligatorio di leva in Turchia.

Per un periodo di un mese dunque, Can Yaman sarà impegnato con i suoi commilitoni, come testimoniato da una foto circolata solo qualche giorno fa che lo vede tranquillamente a pranzo con i suoi compagni. In attesa di conoscere l’identità degli altri ospiti della seconda puntata, ricordiamo che, la puntata d’esordio di C’è posta per te, ha sbaragliato la concorrenza in termini di ascolti, registrando una media di spettatori vicino ai 6 milioni, confermandosi come il programma più visto della prima serata del sabato. Continua dopo la foto









Un successo, per Maria De Filippi, che continua a distanza di vent’anni dalla prima messa in onda e vede il pubblico emozionarsi, puntata dopo puntata, con le varie storie di gente comune, raccontate con maestria e garbo dalla padrona di casa. Amatissimo dalle donne, le fan lo rivedranno in televisione in un look cambiato rispetto a quanto visto in Bitter Sweet. Can apparirà in maniera più “selvaggia”, riferiscono gli “spifferi” che anticipano la puntata che vedremo domani. L’altra grande ospite è Mara Venier. Continua dopo la foto






Mara Venier che affiancherà Amadesu nella serata finale del Festival di Sanremo 2020. ra il 12 gennaio del 2000 quando, dagli studi Titanus Elios in Roma, la De Filippi, presentò la prima puntata. E da stasera, sempre in quel piccolo studio – circa 600 posti – in un’atmosfera intima e accogliente, tornano i racconti commoventi, le sciagure amorose, le riappacificazioni e qualche tensione mai sopita per un’esplosione di sentimenti dove i protagonisti sono la gente comune. Continua dopo la foto



 


In questi vent’anni C’è posta per te ha instaurato un rapporto di fiducia con i telespettatori, grazie alla veridicità delle storie e alla straordinaria capacità di storytelling di Queen Mary nel raccontare importanti vicende umane.

Ti potrebbe interessare: Giorgia Meloni, “compleanno raffreddato”: il regalo del compagno Andrea

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it