“Vergogna!”. A ‘La Pupa e il secchione’ c’è anche lei. E il web insorge: quello che è successo è difficile da dimenticare


Ma ci avete fatto caso chi c’è, tra i tanti protagonisti, de La Pupa e il Secchione? Se non lo sapete ve lodigiano noi, c’è anche lei: Stella Manente, che forse ricorderete tristemente per una frase sul Gay Pride e Hitler che ha fatto molto discutere. Naturalmente sui social è già esplosa la bufera perché sono in tanti a chiedersi come mai il programma abbia voluto Stella nonostante il suo trascorso, e non qualche altra influencer e modella che non si sia macchiata di uno scivolone del genere.

Se non sapete di cosa parliamo ve lo diciamo subito, anche se va detto che la produzione ha preteso che la concorrente spiegasse tutto in prima serata durante la prima puntata. Cosa era successo? La Manente si è trovata bloccata in un Gay Pride a Milano e siccome rischiava di perdere un treno ha iniziato a invocare Hitler. Il video è ancora reperibile in rete, così come sono reperibili le sue scuse: la ragazza infatti ha spiegato che non pensava si trattasse del Pride e che aveva dato di matto solo perché rischiava di perdere un appuntamento importante. Continua a leggere dopo la foto









Le accuse a Stella furono moltissime, tant’è che la modella si rivolse alla legge denunciando per diffamazione chi l’aveva offesa; il fatto però non poté essere perseguito legalmente perché chi l’aveva insultata – questa la sintesi di ciò che accadde – aveva risposto a un comportamento ingiusto, cioè alle sue offese. Continua a leggere dopo la foto






La showgirl è tornata sulla questione proprio durante la Pupa e il Secchione: “Ne è uscito – ha spiegato la Manente proprio all’inizio del programma – un caso mediatico. Mi vergogno come persona per aver nominato Hitler, però capita che il nostro cervello non sia collegato alla nostra bocca”. Continua a leggere dopo la foto



 


Le parole di Stella sono state molto forti e abbiamo preferito censurarle proprio per questo; la concorrente però si è scusata più volte e riteniamo ingiusto continuare a inveirle contro anche adesso. La scelta di prenderla come partecipante è senz’altro discutibile ma sarebbe meglio esporre certi pensieri evitando gli insulti e le offese che attualmente si leggono su Twitter. Erano scuse quelle? Vediamo come si comporterà nel reality.

Ti potrebbe anche interessare: “Sesso a tre?”. Pupo, la moglie e l’amante dichiarata. E ora spiega come gestisce la ‘parte intima’

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it