Caterina Balivo spiazza tutti, è successo durante l’ultima puntata di Vieni da me


Caterina Balivo è una delle conduttrici televisive più amate e seguite sui social. La Balivo ama tenere sempre aggiornati i fan anche quando non va in onda e quindi posta spesso foto delle sue giornate, video e storie su Instagram. Se vi state chiedendo perché è tanto amata, date uno sguardo a quanto successo oggi. Nel pomeriggio, come sempre, è andata in onda la prima puntata del 2020 del programma pomeridiano di Rai1.

La conduttrice ha augurato «buon anno» a tutti i telespettatori. Poi compie un gesto che sorprende i follower. A pochi minuti dall’inizio della puntata, Caterina Balivo ha postato su Instagram una foto che la vede ritratta seduta sul divano di casa, in compagnia dei figli Guido Alberto e Cora. La didascalia a corredo non lascia dubbi: «Tutti sul divano a vedere Vieni da me». Insomma, la puntata andata in onda oggi pomeriggio non era in diretta, bensì registrata. Continua dopo la foto








I fan apprezzano l’onestà: «Quindi la puntata è registrata. Brava, sei l’unica che non finge e lo ammette». E ancora: «Bella la puntata anche se registrata». I follower approvano. Bellissima e sempre in tiro, Caterina Balivo ha anche confessato di non aver mai avuto un rapporto sereno con il suo corpo, da ragazza, si sentiva brutta e vedeva tutte le altre donne più belle di lei. Con il tempo, però, è diventata più sicura di se stessa. Continua dopo la foto






“A 20 anni non avevo capito di essere bella. Non mi vedevo sensuale, semmai simpatica” ha raccontato. Oggi, alla soglia dei 40, è più bella che mai ma Caterina è sempre molto autocritica e vede gli anni che avanzano: “Iniziano a manifestarsi le prime rughette”. Per lei quel che conta è piacere al marito: “Mi basta sapere che per mio marito resto la donna più bella del mondo” ha detto. Originaria di Aversa, figlia di genitori molto religiosi, Caterina Balivo ha raccontato di non aver mai vissuto il Natale né fatto l’albero, da bambina. Continua dopo la foto



 


“Era considerato un rito pagano” ha spiegato Caterina che ha precisato che in casa sua i regali arrivavano il 6 gennaio: “I doni li portava la Befana. Dovevo sperare che la calza contenesse caramelle e non carboni”. Caterina ha anche parlato della famiglia come del dono più prezioso. Ma, da mamma che lavora a Roma con i figli che vivono a Milano tutto è più difficile: “Cercavo di accontentarli il più possibile. Ora ho capito che hanno bisogno di regole”.

Ti potrebbe interessare: “Ho perso 30 chili”. Platinette ormai è un altro. Che forma, ecco come ci è riuscito

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it