Mamma ho preso il morbillo, il piccolo Alex è cresciuto e oggi lo ritroviamo così


Alexander David Linz è un attore statunitense conosciuto dal pubblico televisivo per aver preso parte a numerosi film e telefilm già da bambino e poi da ragazzo “come Mamma, ho preso il morbillo” (Home Alone 3), un film del 1997 di Raja Gosnell noto per essere il terzo capitolo della saga di Home Alone. Il suo volto, come quello del collega Macaulay Culkin, è rimasto impresso nei bambini dell’epoca e in tanti si sono chiesti che fine abbia fatto il mitico Alex Pruitt.

Le riprese del film si sono svolte dal 2 dicembre 1996 al 22 marzo 1997. A differenza di quanto facciano intendere il titolo e il doppiaggio dell’edizione italiana, il protagonista si ammala in realtà di varicella. Costretto a letto con il morbillo, il piccolo Alex è ricercato da una banda di quattro criminali internazionali che vuole impossessarsi di un chip preziosissimo, finito per sbaglio in un suo giocattolo (una macchinina radiocomandata). (Continua a leggere dopo la foto)









Rimasto solo nella sua casa a Chicago, il bimbo trasforma l’abitazione in una perfetta trappola dove i quattro ladri vengono martirizzati da trappole e trabocchetti, proprio come succedeva nei film precedenti ”Mamma ho perso l’aereo” e ”Mamma ho perso l’aereo mi sono smarrito a New York”, dove il piccolo Kevin McCallister si trova a proteggere la mega villa di famiglia (e il negozio di giocattoli nel secondo episodio) dai ladri Harry Lime e Marv Merchants. La sua carriera cinematografica è iniziata nel 1994 all’età di 5 anni nella serie televisiva Cybill. (Continua a leggere dopo la foto)






L’attore ha partecipato a numerose produzioni televisive, ed è stato scelto per il ruolo di Sammy Parker nel film del 1996 ”Un giorno… per caso”. La svolta arriva nel 1997, quando Alex Linz ha preso il posto del collega Macaulay Culkin come attore protagonista del terzo film della serie Home Alone, ovvero ”Mamma, ho preso il morbillo”, e ha dato la voce al giovane Tarzan nella versione animata originale del 1999. Dopo aver recitato nella pellicola della saga ‘Home Alone’, l’attore ha poi avuto diversi ruoli in film indirizzati a un pubblico giovane, tra cui la commedia del 2001 ”Max Keeble alla riscossa”, dove Alex ha vestito i panni de protagonista. (Continua a leggere dopo la foto)



 

E ancora ”Avventura nello spazio”, e il film per Disney Channel del 2003 ”Miracolo a tutto campo”, nel quale ha interpretato il capitano di una squadra di basket in una scuola ebrea. Dopo queste esperienza Alex Linz ha abbandonato il cinema e la televisione e per intraprendere un’altra carriera. L’ex attore si è iscritto alla facoltà di Scienza, Tecnologia e Società all’Università della California di Berkeley e conseguito nel 2017 il master in Urban and Regional Planning presso l’Università della California.

Francesco, emozione per il campione dell’Eredità. Lo dice Insinna, applausi dal pubblico

 

 

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it