“Ah, ha vinto lui?!”. Bufera immediata. Leo Gassman a Sanremo e in rete si scatena il delirio


Nella puntata di Sanremo Giovani 2019, andata in onda su Rai 1, gli artisti si sono dati battaglia per cercare di ottenere il pass per salire sul palco dell’Ariston a febbraio 2020. La prima gara è stata disputata da Thomas e Leo Gassman, con il primo che è amante dei generi pop e punk e grande estimatore del compianto Michael Jackson. Leo è invece un classico cantautore. A prevalere è stato quest’ultimo ed il pubblico non ha reagito in maniera molto positiva sul web.

A decidere la sfida sono stati i giudici Gigi D’Alessio, Pippo Baudo, Antonella Clerici e Piero Chiambretti. Chi invece preferiva il passaggio del turno di Thomas è stato Carlo Conti, il quale è rimasto molto colpito dall’esibizione del brano ‘Ne ’80’. L’artista uscito sconfitto aveva ottenuto l’ok dalla giuria demoscopica e dal pubblico, ma non è bastato per qualificarsi. (Continua dopo la foto)








Gassman è molto contestato soprattutto per via del suo cognome, che secondo alcuni utenti lo favorirebbe. Ricordiamo infatti che il giovane è figlio di Alessandro nonché nipote di Vittorio. Ha anche preso parte ad ‘X-Factor 12’ e lì disse: “Sì sono il figlio di Alessandro e nipote di Vittorio. Sono nato e cresciuto in una famiglia felice, ora però ho il bisogno, sento il bisogno di scrivere il mio stesso destino”. (Continua dopo la foto)








Su Twitter diversi utenti si sono scagliati contro di lui, dandogli in alcuni casi del raccomandato. “Il voto delle giurie è una farsa. Il voto popolare smentisce quello delle giurie in tv, ma la giuria super che decide. Vince il cognome: Leo Gassman”, “Che schifo. Chi ha vinto? Leo Gassman. Strano eh? Il cognome non influenza no mica”, “Schifo”, “Raga, spero di non essere l’unica a pensare che mandino avanti Leo Gassman solo per il cognome”. (Continua dopo la foto)

Eppure c’è chi ha attaccato i critici ed ha difeso a spada tratta l’artista: “Ma seriamente state già dando del raccomandato a Leo Gassman? Cioè in automatico se uno ha un cognome importante per voi è raccomandato, non può essere anche bravo magari”. Per completezza di informazioni, oltre a Gassman, al Festival di Sanremo vedremo anche Fasma, Fadi, Marco Sentieri, Matteo Faustini, il duo Gabriella Martinelli e Lula, gli Eugenio in via di gioia e Tecla Insonia. Subito dopo la lieta notizia, Leo aveva dichiarato: “Non ci credo neanche io, sono troppo felice e vi voglio bene tutti”.

“Sembri un cotechino”: bufera su Valentina Ferragni. Ma poi arriva la risposta

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it