Barbara D’Urso scoppia in lacrime. Il racconto di Patrizia è troppo straziante: “Scusate…”


È un racconto drammatico quello che Patrizia ha svelato in diretta tv da Barbara D’Urso dopo l’arresto dell’ex cognato, accusato di averla sequestrata, segregata in un pollaio e violentata per oltre un mese lo scorso ottobre. Un diabolico piano quello che l’uomo che l’ha segregata aveva pensato. Si era fatto persino firmare una delega dalla signora per poter prelevare il reddito di cittadinanza, probabilmente con lo scopo di ucciderla in breve tempo.

E aveva abusato di lei, forse solo per questo oggi Patrizia è ancora viva, perché l’uomo l’ha usata come un oggetto. Da mangiare solo biscotti e acqua, per una settimana nessuna possibilità di andare in bagno. Poi quando ha deciso di violentarla, l’ha lavata con l’acqua fredda. Il racconto della donna è stato un pugno allo stomaco per i telespettatori di Pomeriggio Cinque, dove Patrizia, in collegamento da casa, ha raccontato quei terribili giorni. (Continua a leggere dopo la foto)









E ancora le minacce dell’uomo, se non avesse avuto rapporti o se avesse provato a scappare, avrebbe ucciso lei e poi avrebbe fatto del male anche a suo figlio. “Avevano fatto credere a mio figlio che mi ero allontanata con il padre biologico, si era inventati che avevo un altro uomo e che me ne ero andata con lui in Albania” spiega Patrizia. Invece si trovava in un pollaio, segregata dal fratello del marito, suo cognato, che con una scusa l’ha drogata con una bevanda e rinchiusa senza poter avere contatti con qualcuno. (Continua a leggere dopo la foto)






“Mi hanno frustrato sotto il seno e sopra il seno, poi mi hanno legata e hanno cominciato a tagliare tutti i capelli. Io avevo grande paura e mi sono vista la morte in faccia”, si interrompe più volte piangendo. “Non riuscivo nemmeno ad urlare, sono stata una settimana legata a quella maledetta brandina, mi facevo pipì e altro addosso. Dopo quella prima settimana mi hanno riportato nella roulotte: mi lavano con acqua gelata, io ero lì tutta nuda, e loro mi hanno insaponato insultandomi su quanto fossi sporca”, è il terribile racconto di Patrizia. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Barbara D’Urso si commuove e deve fermarsi un attimo per riprendersi. Dopo lo straziante racconto Carmelita conclude così: ”Hai bisogno di mobili, lenzuola, vestiti? Lanciamo un appello ai nostri telespettatori. Altrimenti ci penso io – Poi lancia la pubblicità -. Adesso due minuti per prendere un bicchiere d’acqua…”, ha concluso, provata, la conduttrice. (qui il servizio di Pomeriggio Cinque)

 

“Lo faccio e non me ne vergogno”. Barbara D’Urso sbotta a Pomeriggio 5: la ‘confessione’

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it