“Un film dell’orrore”. Nathalie Caldonazzo è un fiume in piena. La confessione a ‘Vieni da me’


Tra i tanti ospiti di Vieni da Me di Caterina Balivo è arrivata anche Nathalie Caldonazzo. La showgirl è balzata nuovamente agli onori delle cronache dopo aver partecipato a Temptation Island Vip insieme al suo, ormai ex fidanzato, Andrea Ippoliti. Durante la chiacchierata con la Balivo, Nathalie ha ricordato anche Massimo Troisi, suo compagno, ricordando il calvario lungo mesi, iniziato a Houston, dove erano andati per un semplice visita di controllo.

“Ma la realtà è stata ben più dura – ha raccontato la showgirl – il cardiologo gli disse che doveva assolutamente operarsi, aveva il cuore di un 70enne e la valvola doveva essere sostituita”. Massimo Troisi era già stato operato al cuore, da giovanissimo. “Mi diceva: ‘Dopo che ti hanno messo le mani dentro al cuore, dopo che ti hanno toccato il cuore, una persona cambia’. Ed era molto preoccupato per questa seconda operazione”. (Continua a leggere dopo la foto)








Un presentimento quello di Troisi. “Purtroppo, non andò bene. Mi sembrava Pulcinella, con questo pigiama bianco, mi faceva una tenerezza incredibile. Mi chiedeva cosa avevano detto i dottori, e io dicevo: ‘Tutto bene amore, tranquillo’. Ma mi mettevo le unghie dentro le mani per non piangere. Perché io tutta questa forza non ce l’avevo. I dottori mi dicevano che l’operazione era andata malissimo”. (Continua a leggere dopo la foto)






Nathalie ha parlato anche dell’ex fidanzato Andrea Ippoliti. “Non lo voglio più vedere, è stato un film horror. Non sono pentita, non potevo fare altro. E’ stata la delusione più grande di tutta la mia vita. Non pensavo di provare una sensazione da film horror. Sono stata malissimo per quello che ho visto, che ho sopportato, che ho subito per tre anni e mezzo. Era una storia alla quale credevo tantissimo, per la quale ho rinunciato al 90 per cento di me stessa”, ha spiegato.

“Mi sono vergognata, e l’ho detto ad Alessia Marcuzzi, di essere andata lì con un compagno che non si sapeva comportare.Penso di meritare di più, come tutte le donne. Nessuna merita un trattamento del genere. Non potevo parlare di Massimo Troisi, in qualche modo mi violentava psicologicamente”, ha spiegato la Caldonazzo. (Continua a leggere dopo la foto)



 

E sulle recenti dichiarazioni di Ippoliti (ha detto di stimare Natahlie e di voler riallacciare i rapporti con lei) la showgirl è stata irremovibile: “Lui può dire quello che vuole, non mi interessa. Quando una persona dentro di me muore, muore, basta. Qui c’è mancanza di stile totale, non posso accompagnarmi a una persona del genere”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it