Gigi D’Alessio, la bellissima sorpresa dei figli poco prima della diretta: “Li amo alla follia”


Prima del suo esordio nello show-evento ’20 anni che siamo italiani’, che prevede tre puntate ed è condotto da Gigi D’Alessio e Vanessa Incontrada, l’artista ha ricevuto un regalo davvero speciale che lo ha commosso moltissimo. Ed è rimasto talmente contento di questo dono che ha voluto condividerlo con tutti i suoi fan sul social network Instagram.

Il cantautore originario di Napoli ha infatti avuto un mazzo di rose rosse ed un biglietto di dedica inviato dalle sue persone più speciali: ovvero i suoi 4 figli. “In bocca al lupo papi. Ti amiamo con tutto il nostro cuore e in tutte le lingue del mondo. I tuoi figli: Claudio, Ilaria, Luca e Andrea”. E lui ha reagito così. (Continua dopo la foto)








“L’augurio più bello, alla vigilia di un esordio così importante come quello di stasera su Rai1 con Vanessa Incontrada. Ho avuto la fortuna di avere 4 figli meravigliosi, che amo alla follia. Siete la mia forza”, ha commentato D’Alessio postando i fiori ed il bigliettino. Effettivamente dopo il divorzio con la moglie Carmela Barbato non è stato semplice avere facilmente rapporti con tutti. (Continua dopo la foto)








I suoi fan si erano letteralmente scatenati: “In bocca al lupo grande Gigi, siamo con te”, “Tu hai dei figli speciali. Loro hanno un papà speciale”, “Sei il papà più speciale del mondo”, “Hanno la fortuna di avere te come padre”, “Meravigliosi”, “Orgoglio partenopeo”, “Sei il nostro orgoglio”. (Continua dopo la foto)

Qualche giorno fa, la conduttrice Mara Venier era scoppiata a piangere per un intervento commovente di Gigi a ‘Domenica In’, dopo questo commento dell’artista: ” I genitori sono la finestra sulla vita e quando li perdi poi è tutto buio. Chi ha i genitori è ricco e non lo sa. Perché la canzone si intitola La prima stella? Perché quando mi metto in macchina la prima stella che vedo mi fa pensare a mia madre. So che lei c’è e mi accompagna sempre”. Infatti, sia la madre che il padre di lui sono scomparsi. E sul programma ’20 anni che siamo italiani’ aveva detto: “Si chiama ‘Vent’anni che siamo italiani’ perché è da 20 anni che da napoletano sono diventato italiano. Noi nasciamo prima napoletani e poi italiani. Per noi napoletani a Caianello c’è la dogana, se vinci un Festival importante o fai una canzone famosa diventi anche italiano”.

Guendalina Tavassi, dopo gli attacchi della primogenita tutto il suo amore per il figlio Salvatore. Mai visto? È il piccolo di casa

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it