“Mio figlio neonato è morto a causa mia”. Il dramma di Fernanda Lessa: lo ha raccontato in tv


A Seconda vita, il programma di Gabriele Parpiglia in onda su Real Time, Fernanda Lessa si è raccontata senza filtri e ha parlato della sua vita complicata e dolorosa. È proprio questo lo scopo del programma: far sì che i protagonisti del mondo dello spettacolo raccontino alcuni episodi dolorosi della loro vita. Fernanda Lessa, la bella modella e deejay, ha avuto una vita davvero dura. Oltre ad avere lottato contro la dipendenza da droghe e alcool, ha dovuto affrontare anche un dramma senza pari: la morte del figlio appena nato. Fernanda Lessa ha raggiunto il massimo della popolarità nel 2000, ma oggi è lontana dai riflettori e vive con la famiglia in un paesino in provincia di Torino.

È sposata con Luca Zocchi ed è mamma di due figlie – Lua Clara e Ira Marie – avute dalla precedente relazione con Boosta dei Subsonica. Prima di lui aveva avuto una storia con il produttore fotografico Vittorio Mango. Durante quella relazione Fernanda era rimasta incinta. E come ogni futura mamma era al settimo cielo. Ma Fernanda fu costretta a sopportare un dolore senza pari: il figlio morì poco dopo la nascita. Continua a leggere dopo la foto








“Mio figlio è nato, ha vissuto sette giorni nella culla. Si chiamava Joaquin. Ho potuto tenerlo in braccio da quando è stato tolto dalla culla a quando è entrato nella sala operatoria, era bellissimo – ha raccontato a Seconda vita – Dopo l’operazione è stato 15 giorni in terapia intensiva, aveva tantissimi tubi. Uscita di lì volevo riempirmi di gin”. E ha proseguito: “Arriva una e mi dice: ‘Ma che madre sei, che non sei con tuo figlio!’. Mi veniva da spaccarle una bottiglia in testa. Lo abbiamo messo nella tomba di famiglia del papà, che è all’Isola d’Elba. Abbiamo donato gli organi”. Continua a leggere dopo la foto






Dopo un po’ Fernanda ha scoperto che la morte del piccolo era provocata da una malattia che lei stessa gli aveva trasmesso. “Poi ho scoperto che ero malata, che avevo una patologia che ho passato al bambino. Sono una nata con una vena in più, una patologia congenita grave. Ho provato rabbia, odiavo tutti”. La serenità l’ha ritrovata, per un po’, grazie a Boosta. Ma anche quella serenità è finita e Fernanda ha iniziato a bere.

Ne ha fatte di cose, Fernanda Lessa. “A New York ho provato l’ecstasy ma è a Milano che sono diventata dipendente da cocaina. Avrò dormito un mese in otto anni, ero sempre alle feste. Ho speso anche mille euro al giorno per farmi di cocaina. Avevo vent’anni ed ero sola. (…) Ho pensato tante volte al suicidio ma non ci sono mai andata vicina: con la droga sembrava che andasse tutto bene, mi ha impedito di suicidarmi”. Continua a leggere dopo la foto



 

Poi la dipendenza dall’alcol: “Per tre anni sono stata dipendente dal vino, bevevo fino a tre litri al giorno. Per uscirne, prima ho preso un farmaco che mi faceva stare malissimo dopo un bicchiere di vino, ma non toglieva la dipendenza. Poi ho iniziato a prendere un antidepressivo che invece riusciva a togliermi la voglia. Questo mi ha curato”. Ora Fernanda sta bene: “Il 22 gennaio è stata l’ultima volta che ho fatto schifo, da lì ho iniziato la cura seria. Deve scattare un clic nella testa delle persone per farle smettere. Ora sono più forte che mai, sono Wonder Woman”.

“1.000 euro al giorno per la cocaina”. Droga, sesso e alcol: la confessione choc dell’ex conduttrice e naufraga dell’Isola dei Famosi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it