“Fuori chef Rubio, dentro ‘lui’”. Già pronto il rimpiazzo dopo il suo addio (tra le polemiche)


Chef Rubio non lavorerà più a ‘Discovery Channel’. Il cuoco ha deciso di dire addio al piccolo schermo, nonostante fosse già giunta la proposta di continuare con la terza serie del suo programma. Il settimanale ‘Oggi’ ha inoltre già ottenuto molte informazioni sul suo successore. Andiamo a vedere chi prenderà il posto di Gabriele Rubini.

Si tratta dello chef originario dell’Armenia, ma naturalizzato italiano, Misha Sukyas. Vediamo cosa ha fatto finora nella sua carriera. Misha è nato a Milano il primo maggio del 1980 ed ha avuto diverse esperienze in Inghilterra, precisamente nella capitale Londra. Qui ha conosciuto gente del calibro di Valentino Bosch, Michelle Roux ed Antonello Tagliabue. (Continua dopo la foto)








A 21 anni è rientrato in Italia ed ha lavorato insieme a Lorenzo Veronelli. Successivamente è volato in India e poi in Australia, dove ha fatto la sua conoscenza con lo chef di ‘Pier Restaurant’, Grant. Le sue avventure all’estero sono proseguite in Cina ed in Indonesia, dove ha collaborato con il ‘Mozaique’. In seguito ha raggiunto i Caraibi, gli Stati Uniti d’America, il Nord Europa e la Polinesia. (Continua dopo la foto)








All’età di 25 anni si è recato ad Amsterdam, in Olanda, e qui ha lavorato al fianco di Marc Philipard. Al termine del suo tour in giro per il mondo ha deciso di stabilizzarsi a Milano aprendo ‘L’Alchimista’, lo ‘Spice’ ed il ‘Puzzle’. Qui ha sperimentato ricette, ingredienti, spezie e tecniche. (Continua dopo la foto)

Chef Rubio è finito al centro di numerose polemiche nel recente passato. Infatti, commentando ad esempio la tragedia riguardante gli omicidi dei poliziotti Pierluigi Rotta e Matteo Demenego avvenuti nella questura di Trieste per mano di un dominicano affetto da problemi psichici, aveva affermato: “Inammissibile che un ladro riesca a disarmare un agente. Le colpe di questa ennesima tragedia evitabile risiedono nei vertici di un sistema stantio che manda a morire giovani impreparati fisicamente e psicologicamente. Io non mi sento sicuro in mano vostra”. Inoltre, il cuoco ha avuto numerosi diverbi a distanza con l’ex ministro dell’Interno e leader della Lega, Matteo Salvini, con quest’ultimo che aveva replicato scrivendo sui social: “Ufficiale: bisogna riaprire i manicomi”. Chef Rubio in precedenza gli aveva dato dell’essere “spregevole” e del “vigliacco senza pa..e”.

Livello altissimo”. Flora Canto, buonanotte a suon di curve: il top è tanto ‘generoso’

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it