“Cosa ha dovuto subire la mia piccola”. Raffaella Fico, il racconto choc sulla figlia Pia


Gli insulti di stampo razzista subiti dal calciatore del Brescia, Mario Balotelli, durante l’incontro con l’Hellas Verona, non hanno sconvolto soltanto il mondo dello sport. A livello nazionale si è molto discusso di questa vicenda e in difesa dell’atleta si è schierata nei giorni scorsi l’ex compagna Raffaella Fico, che insieme a lui ha avuto la figlia Pia.

Addirittura sullo squallido episodio era dovuto intervenire il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese. Ricorderete comunque che SuperMario non era rimasto in silenzio dinanzi ai cori inqualificabili; infatti, aveva interrotto il gioco e lanciato il pallone verso la curva dei sostenitori veneti, minacciando anche di volersene andare dallo stadio ‘Bentegodi’. Ma torniamo a parlare di Raffaella. (Continua dopo la foto)






A ‘Storie Italiane’ la donna ha dichiarato: “Ero lì, l’ho visto dopo la partita ed era abbastanza scosso, nervoso e anche molto dispiaciuto. Non è il primo episodio, non è la prima volta che capita. All’epoca quando stavo con lui – torniamo indietro di 7, 8 anni – mi è capitato che mi accoglievano facendo il verso della scimmia”. (Continua dopo la foto)








 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Vi aspetto tra pochissimo a storie italiane 😉…#photography #photooftheday #picooftheday #bestoftheday #tbt #tagsforlikes

Un post condiviso da ficoraffaella (@ficoraffaella) in data:

Ma ad essere preso di mira non è stato solamente Mario. Anche la piccola Pia è stata insultata in passato: “Un episodio bruttissimo, è successo anche a mia figlia: una bambina le disse ‘Tu sei una ne..di me..da’, porti le infezioni, non possiamo scambiarci i giocattoli e non posso darti la mano”, ha raccontato la showgirl napoletana. (Continua dopo la foto) 

“Mamma, ma cosa vuol dire ne..a”, le chiese Pia. E la Fico ha aggiunto: “Per me è difficile poter spiegare a una bambina di 5 anni che ci sono queste cose tristi nel 2019”. Poi la donna, ritornando a parlare di Balotelli, ha confessato che la stessa figlia aveva cercato di consolare il papà: “Ho visto che sei offeso per quest insulti, mi dispiace e mi fa molto male per te, sono stupidi, non ascoltare”. Raffaella ha concluso dicendo che il giocatore ex Milan e Inter ha preferito non parlare dettagliatamente dell’argomento con la bambina. Raffaella ha chiosato dicendo che “queste cose devono diventare pubbliche. Chi lo fa deve pagare!”. La speranza è che in futuro non si debba più parlare di queste vicende perché vorrà dire che il razzismo sarà stato estirpato sia dai campi di calcio che dal resto del nostro Paese.

“No!”. Elisabetta Gregoraci, anche Caterina Balivo tuona sul caso Briatore. Succede in diretta

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it