Tutte pazze per Simone del Collegio 4. Chi è il musicista dal passato doloroso: “Mia madre…”


La terza puntata de Il Collegio 4 è stata ricca di novità, dall’ingresso in istituto di due nuovi alunni, Chiara Adamuccio e Andrea Bellantoni, e la disfatta calcistica dei ragazzi contro la squadra di un altro istituto. Chiara e Andrea sono due diciasettenni fidanzati da quasi un anno e molto affiatati fra loro. Il loro arrivo ha rappresentato una specie di trauma per il gruppo. Non a caso i due non sono stati accolti al meglio e questa cosa, nelle prossime settimane, peserà sulle sorti del gruppo.

Tra gli studenti del Collegio 4 del 1985, c’è anche Samuele Fazzi. Amatissimo dal pubblico televisivo, il diciassettenne arriva da Massa Carrara e, grazie alla sua passione per la musica, è già diventato un fenomeno dentro e fuori la scuola. Il giovane frequenta il quarto anno del Liceo Musicale Felice Palma ed è molto seguito su i social, con tredici mila followers solo su Instagram, ha anche delle fan page a lui dedicate. (Continua a leggere dopo la foto)








La musica è la sua grande forza, per sua stessa ammissione, sappiamo che è quello che lo ha aiutato ha superare tanti brutti momenti della sua vita, come la morte della madre. Il ragazzo, non ha mai nemmeno conosciuto il padre infatti vive con la zia, il suo compagno e la nonna. “La musica – queste le parole del ragazzo dopo la lezione – mi ha aiutato in molti momenti difficili della mia vita. Mia madre – ha poi aggiunto parlando di un momento della sua vita di cui non tutti erano ancora a conoscenza – è morta sette anni fa”. (Continua a leggere dopo la foto)






La vita di Samuele non è stata per niente facile: “Non si sarebbe mai aspettato di perderla”, queste le parole della zia sulla mamma scomparsa. “La musica – ha spiegato il piccolo Fazzi – mi ha aiutato a riflettere e anche a crescere”. E ancora della sua vita privata sappiamo che Samuele Fazzi si definisce un ragazzo timido e riservato, ma appena prende confidenza è un fiume di parole. Cerca di essere sempre positivo e sincero con gli amici. (Continua a leggere dopo la foto)



 

“Sono Samuele e ho 17 anni. – ha raccontato il giovane alle telecamere di Rai Due – Vivo con i miei zii e con mia nonna, e a loro devo molto, almeno tanto quanto i miei migliori amici: il pianoforte, il flauto e la chitarra. Suono da circa otto anni. Da grande mi piacerebbe fare il musicista. La musica mi ha aiutato molto in molti momenti difficili della mia vita. Mia mamma è morta sette anni fa. La musica mi ha aiutato a risollevarmi, a farmi riflettere e mi ha aiutato anche a crescere”.

“Dio che splendore”. Anna Safroncik da morire: senza veli sul letto coperta solo da una collana di perle

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it