“Lo sento appena si sveglia”. Kledi Kadiu, la moglie Charlotte lo inguaia in tv. L’imbarazzo di Caterina Balivo


Belli e simpatici da morire Kledi Kadiu e Charlotte Lazzari. I due hanno parlato a Vieni da me anche del rapporto con la figlia Léa. “Io ho sangue freddo con lei, lui è molto apprensivo”, dice la moglie del ballerino. E lui ammette: “Mi prende l’agitazione, anche in asilo. So che ci sono cose che possono capitare, ma non pensavo di essere così apprensivo”. Quando Caterina Balivo chiede loro chi balla meglio, lei fa il nome del marito, lui invece non si sbilancia. Charlotte poi racconta: “Abbiamo ballato insieme per lavoro per un tributo a Lucio Dalla. Un passo a due, è stata la prima volta. Mi sono emozionata”.

Scatta poi un’altra domanda scomoda: “Quale delle due suocere è più ingombrante? Mia mamma si fa da parte…”. E Kledi Kadiu usa l’ironia per rispondere: “Mia madre vive anche lontano… Ma quando viene, avendo amore accumulato, è come se stessero sei mesi insieme”. Infine, Charlotte Lazzari svela cosa non sopporta del marito: “La mattina appena svegli io ho bisogno di silenzio e lui fa dei rumori strani con la voce”. Continua a leggere dopo la foto









E il ballerino fa una battuta: “Meno male con la voce… Caterina Balivo, colta la battuta, scoppia a ridere. Ilarità in tutto lo studio. L’intervista prosegue con Charlotte che punzecchia il marito “Quando ti ho conosciuto, ti vestivi male…”. Ma dal web, le fan del ballerino insorgono: “È un gentleman, di che ti lamenti?”. Continua a leggere dopo la foto






Poi si passa alle domande più spinose: si parte dalla proposta di matrimonio: “Avevamo litigato mentre ero in giro per lavoro. Sono tornato a casa, sono entrata in camera da letto con l’anello e le ho fatto la proposta, senza preventivarlo”, racconta Kledi Kadiu a “Vieni da me”. Lei ci scherza su: “L’ho apprezzato molto, perché è stato naturale. Diciamo che me la sarei aspettata diversa. Non si è nemmeno inginocchiato, si è sdraiato vicino a me e balbettava un po’ perché era emozionato”. Continua a leggere dopo la foto



 


E vengono trasmesse così alcune immagini del loro matrimonio. “Ero molto emozionato. Di solito cerco di trattenere le emozioni, un po’ per il vissuto un po’ per una serie di cose. Ma al matrimonio mi sono lasciato andare”. Invece sul bouquet: “Era finito sul tetto al primo lancio, lo abbiamo recuperato e una mia collega armena l’ha ricevuto”.

Ti potrebbe anche interessare: “Non fare il cretino…”. Poi boom! Furia Barbara D’Urso. La frase di Paolo Brosio la manda fuori di testa

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it