Amadeus: il gesto per Paolo Palumbo, l’artista con la Sla fuori da Sanremo, è da brividi


Mancano ancora alcuni mesi al Festival di Sanremo 2020, ma è già accaduto qualcosa di molto bello. Ed il gesto del conduttore della kermesse musicale Amadeus è stato di una bontà unica. Il cantante Paolo Palumbo, affetto dalla Sla, non è riuscito a conquistare le semifinali nella sezione Nuove Proposte insieme a Cristian Pintus.

Il ragazzo avrebbe potuto esibirsi con un comunicatore vocale, ma non è stato scelto tra i 20 protagonisti che si contenderanno l’accesso a Sanremo Giovani. Nonostante la sua mancata qualificazione, Paolo non può che essere felice di quanto ha deciso di fare Amadeus. E la sua reazione è stata davvero positiva. (Continua dopo la foto)









“Tra i 65 c’era il brano ‘Io sto con Paolo’, interpretato da un artista, Cristian Pintus, che si è presentato sul palco insieme ad un ragazzo affetto da Sla. Non è passato tra i 20, ma ho comunque deciso d’invitarlo come ospite e con la sua canzone sul palco dell’Ariston durante una delle cinque serate del Festival in quanto questo tema, che è estremamente importante, tocca profondamente la mia sensibilità e quella di tutti. L’invito è stato accolto da Paolo e dalla sua famiglia con entusiasmo”, ha dichiarato il presentatore dei ‘Soliti Ignoti’. (Continua dopo la foto)








E lo stesso Paolo ha immediatamente replicato ad Amadeus esprimendo grandissima gratitudine in una dichiarazione rilasciata a ‘Fanpage’: “Potete immaginare che per me, che non ho mai solcato un palcoscenico prima d’ora, l’emozione sia tremendamente grande. Chi sogna di fare lo chef magari può immaginare che accada qualsiasi cosa nella sua cucina, o nelle papille gustative dei suoi avventori…ma non potrebbe mai immaginarsi di fare quello che ho fatto io oggi”. (Continua dopo la foto)

“Eppure non mi sento fuori posto. L’idea di espormi per lanciare un messaggio non mi spaventa per niente. Tutt’altro, ho un’adrenalina che mi lascia, passatemi il termine, senza parole! Così grande da farmi pensare di essere ad un passo dalla guarigione. Di sicuro mi sta guarendo l’animo”, ha proseguito Palumbo. Il quale ha concluso soffermandosi sul prossimo conduttore di Sanremo: “Mi ha dato l’impressione di essere esattamente la persona che tutti vediamo da casa sul piccolo schermo. Serio, professionale, alla mano, capace di ascoltare e di farsi coinvolgere, ma non per questo non simpatico. Non ho mai avuto dubbi sul fatto che fosse così, e spero di poterlo confermare ulteriormente”.

“È andato tutto bene”. Kikò Nalli non sta più nella pelle: cosa è successo all’ex marito di Tina Cipollari

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it