“Sei solo un’egoista”. L’attrice Emanuela Grimalda mamma a 51 anni e i fan la massacrano. Ma lei si giustifica così


Ospite di Vieni da me, nella puntata di martedì 5 novembre, è stata Emanuela Grimalda. L’attrice è una delle protagoniste della fiction “Volevo fare la rock star”. La terza puntata della fiction – che si intitola “Cose da fare prima dei 30” – andrà in onda su Rai 2 a partire mercoledì 6 novembre. Durante l’intervista con Caterina Balivo si è parlato un po’ di tutto. Anche del suo essere nonna. E del suo essere mamma. “Sono una nonna sprint che ha avuto un passato un po’ scivoloso e che cerca di farsi riapprezzare dai suoi figli.

Non sarà una impresa facile” ha raccontato Emanuela Grimalda che oggi sta vivendo una nuova giovinezza grazie al figlio che ha avuto a 50 anni. Anzi, a 51. La sua scelta è stata ovviamente motivo di molte critiche (le hanno detto di essere una grande egoista) ma Emanuela, facendo quella scelta, sapeva a cosa sarebbe andata incontro. “Io, egoista? Si possono dire tante cose. Ma penso che in generale essere genitori vuol dire anche essere egoisti. Io ho scoperto che la mia vita era piena di cose e c’erano anche tante cose che non servivano” ha detto a Caterina Balivo. Continua a leggere dopo la foto









E ha aggiunto: “Diciamo così. L’ho fatto attraverso un percorso di analisi e di psicoterapia che facevo per altre ragioni. C’era voglia di andare un po’ più a fondo alle questioni. E ho scoperto che c’era questo spazio dentro di me che non sapevo di avere ed è nato un bimbo meraviglioso”. Il piccolo, venuto al mondo nel 2016 quando Emanuela Grimalda aveva 51 anni, si chiama Giaime Arzu. “È un nome bellissimo e non avrei potuto scegliere nome migliore. Dici che si arrabbia che l’ho chiamato Giaime?” ha detto ironica alla Balivo. Continua a leggere dopo la foto






Emanuela Grimalda, come ha raccontato a Vieni da me, ha avuto una relazione con Stefano Accorsi, relazione della quale in pochi erano al corrente. “Era bravo e molto bello. Forse se non fosse stato per lui non sarei mai venuta a Roma. Siamo stati insieme due anni, poi ci sono stati degli strascichi ma decisi comunque di restare a Roma” ha detto. Poi, con l’ironia che la contraddistingue, ha parlato dei suoi esordi. “La mia carriera è partita con un fiasco. Ho fatto il DAMS a Bologna, volevo dipingere. Io venivo dalla provincia, da Trieste che è la mia città” ha iniziato. Continua a leggere dopo la foto



 


“Quando finisco a Bologna, dopo il DAMS, comincio a fare teatro. Bologna era una città molto viva da questo punto di vista. Cominciai a fare cabaret. Ero abbastanza rockettara. Feci un fiasco, ma a quel punto io decisi di fare le cose sul serio. E da lì è partita la mia carriera. Dico questo per incoraggiare i ragazzi giovani, mi sembra che adesso ci sia molta paura di sbagliare” ha detto.

“Non potevo dargli un figlio”. Ivana Spagna in lacrime a Vieni da me: “Ora sono sola, lui aveva 18 anni meno di me”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it