Marco Carta si commuove per la sorpresa del fidanzato. Tutto in diretta


Marco Carta è tornato a ‘Live – Non è la D’Urso’. Nei giorni scorsi il cantante lanciato da Amici di Maria De Filippi e accusato del furto di alcune magliette è stato assolto per non aver commesso il fatto e nel salotto di Barbara D’Urso ha voluto ribadire ancora una volta la sua posizione. Nonostante la notizia dell’assoluzione, infatti, Marco ricorda ancora i mesi difficili seguiti alla diffusione della notizia del furto anche se ha sempre cercato di convincere tutti della sua innocenza.

“L’ho detto fin dal primo momento – ha spiegato Carta al pubblico di Live e a Carmelita – Circa quella situazione ero tranquillo, ma ero preoccupato per la mia famiglia. Ho sempre mantenuto il sorriso per far stare tranquilli i miei familiari e chi mi stava accanto”. Ovviamente ora che è stato messo un punto a questa situazione sorride mentre vanno in onda i servizi sul suo arresto, è sollevato. (Continua dopo la foto)








Ma Marco Carta ci tiene a sottolineare la sua versione: era totalmente ignaro del fatto che nella borsa della sua amica ci fossero delle magliette non pagate. E poi: “Ho avuto problemi ad uscire – ha affermato – mi sentivo osservato. Non mi sentivo a mio agio. Ho trovato il rifugio nel mio fidanzato”. Ed è proprio da lui, Sirio, con cui il cantante sta da prima della sua partecipazione a L’Isola dei Famosi che riceve una romantica lettera in diretta che lo fa commuovere. (Continua dopo la foto)






“Ho capito quanto bisogno avevi di me, fin da subito quel giorno e mi sono messo in marcia più di prima mettendoti davanti a tutto senza neanche rifletterci un istante – scrive Sirio a Marco, visibilmente emozionato – Non abbiamo vissuto un periodo semplice, ma spero di esserti stato all’altezza delle tue necessità, spero di aver alleggerito i tuoi dolori, spero di averti sorretto come desideravi e spero di averti protetto come meritavi. In un lampo però tutto è cambiato con il peggiorare della malattia di papà e sei riuscito ad accantonare le tue preoccupazioni perché a quel punto ero io ad aver bisogno di te. E tu ci sei stato”. (Continua dopo foto e post)



 


“Per questo oggi voglio dirti quando sono felice. Abbiamo superato ostacoli importanti, a volte anche cadendo, ma non mollando mai. E ora siamo qui io, te e le nostre bambine. Grazie amore, ti amo. Il tuo Ufi”, conclude Sirio. E Marco Carta: “Lui è un amore, purtroppo c’è stato il problema della morte del padre di Sirio in questi mesi ed io ho concentrato tutte le mie forze su lui. Questa cosa io non l’ho mai detta e non l’avrei mai detta. È stato un 2019… Dedico questa sentenza a Sirio, alla mia famiglia e ai miei amici veri”.

“Faccia a faccia”. Loredana Lecciso e Romina Power per la prima volta una davanti all’altra: Al Bano resta a guardare

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it