Giorgio Tirabassi dopo l’infarto. Le condizioni dell’attore: “Ecco come sta”


Venerdì 1 novembre l’attore e regista romano Giorgio Tirabassi è stato colpito da un infarto e si trova ricoverato all’ospedale di Avezzano, in Abruzzo. Il Corriere della Sera riferisce che è stato sottoposto ad angioplastica, e fonti sanitarie definiscono la situazione sotto controllo. Sempre secondo le stesse fonti l’attore non corre pericolo di vita e resta in osservazione .

Tirabassi, 59 anni, si trovava al Centro Congressi di Civitella Alfedena, in provincia dell’Aquila, dove avrebbe dovuto partecipare alla presentazione del suo primo film da regista, Il grande salto: al momento del malore è stato soccorso da un medico in sala e poi trasportato all’ospedale di Avezzano da un’ambulanza proveniente da Castel di Sangro. (Continua a leggere dopo la foto)









Giorgio Tirabassi resta in osservazione dopo essere stato curato dai medici: è cosciente e al telefono ha cercato di rassicurare tutti, scusandosi anche con il pubblico che aveva riempito la sala per incontrarlo. Nella mattinata è arrivata – attraverso la Adnkronos – la conferma della famiglia. “È fuori pericolo”, hanno riferito i familiari dell’attore. (Continua a leggere dopo la foto)






Giorgio Tirabassi è un volto noto sia del cinema che della tv. Sposato la moglie Maria Francesca Antonini dal 2012 con Maria da cui ha avuto due figli, Filippo e Nina, si è consacrato al grande pubblico per il ruolo dell’ispettore capo Roberto Ardenzi della fiction Distretto di Polizia, una delle serie tv più seguite dei primi anni 2000. Poi ha lavorato per altre serie andate in onda su Mediaset. Ha interpretato Paolo Borsellino per la casa di produzione Taodue. (Continua a leggere dopo la foto)



 

L’attore, 59 anni, è ora sotto il controllo dei medici mentre via Twitter e non solo il mondo del cinema (“Forza Giorgio siamo al tuo fianco”, cinguetta Taoduefilm) e quello dei numerosi fan (“Giorgio siamo tutti con te”, scrive ad esempio Giada) lo incoraggia a non mollare.

Giorgio Tirabassi colpito da infarto durante la presentazione di un film: gravi condizioni

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it