“Ho visto le sue…”. Imbarazzo in diretta per Lorella Cuccarini. È Cesare Bocci a parlare del suo corpo


L’attore classe 1957 Cesare Bocci si è raccontato a 360 gradi nella puntata odierna de ‘La vita in diretta’. Ma innanzitutto la conduttrice Lorella Cuccarini ha mandato in onda alcuni video delle sue esibizioni a ‘Ballando con le stelle’, programma vinto da Cesare nel 2018. Inoltre, Mimì Augello de ‘Il commissario Montalbano’ ha visionato un videomessaggio inviato dal collega Angelo Russo. “Mi hai colpito. Sei partito un po’ in sordina e invece, poi…” ha commentato Lorella a proposito delle sue doti da ballerino.

Bocci ha parlato anche della moglie, autrice di una sorpresa proprio a ‘Ballando con le stelle’: “Si è trattata di una sorpresa vera. Ha fatto tutto a mia insaputa. Quel giorno la chiamavo, pensavo fosse in Sicilia… e invece era lì, a fare le prove, senza che io lo sapessi”. Il momento più scherzoso ed imbarazzante è arrivato quando l’attore originario di Camerino (Macerata) ha svelato a tutti un aneddoto su Lorella. (Continua dopo la foto)









Prima di tutto la presentatrice tv ha affermato: “Cesare è un infermiere fantastico! Una volta abbiamo fatto uno spettacolo insieme: ci sono state serate difficili, nelle quali la mia voce se n’è andata…ho avuto quindi bisogno di fare delle punture e lui mi ha detto: ‘Eccomi, sono pronto. Te le faccio io'”. Ed ecco quindi la scherzosa risposta di Bocci. (Continua dopo la foto)








“Lo dico a tutti gli italiani: ho visto le… di questa donna!”, ha annunciato il simpatico e bravo Cesare tra le risate generali, riferendosi al lato B della donna. La conduttrice ha però precisato sorridendo: “Ne hai vista solo una!”. Quindi, svelato un lato inedito dell’attore, che all’occorrenza è abile come infermiere in caso di assoluta necessità. (Continua dopo la foto)

A proposito della consorte, Bocci ha vissuto in passato un momento difficilissimo. La donna fu colpita da un ictus sopraggiunto dopo un’embolia polmonare. Lui raccontò così quei tremendi momenti: “Venticinque giorni di coma e poi il buio. Quel giorno la nostra vita è profondamente cambiata. Con quello che è successo a lei ho capito che quando sei nell’acqua alta, nuoti”. Da lì la decisione di scrivere assieme alla sua dolce metà un libro autobiografico: “Sì, abbiamo pensato che la nostra testimonianza potesse essere di aiuto e conforto ad altre persone. Si tratta di una testimonianza di una coppia che grazie all’amore trova la forza per superare gli ostacoli”.

“Scusatemi…”. Irama, si scopre tutto dopo la sua scomparsa. Ecco dov’era finito

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it