“Mi sposo”. L’annuncio a sorpresa di Eleonora Giorgi a ‘La vita è in diretta’. Cosa sta succedendo


Ospite de ‘La vita in Diretta’, Eleonora Giorgi si è lasciata andare a una serie di considerazioni davanti al microfono di Alberto Matano. L’attrice ha parlato del suo passato, della sua carriera e degli amori. Durante l’intervista è poi stato fatto un riferimento anche al suo ex marito, Massimo Ciavarri, con il quale ha un figlio, e del rapporto che oggi ha con lui e con la donna che è diventata la sua compagna.

Alberto Matano ha voluto sapere come mai Eleonora Giorgi abbia accettato di spogliarsi sul set, forse un gesto di ribellione nei confronti dei suoi genitori? Effettivamente si, perché l’attrice ha confessato: “Mia madre nel momento folle con la rottura con mio padre (che aveva una famiglia parallela) ad un certo punto ha iniziato un cammino cristiano in una comunità. E a me sembrava che i miei genitori non si accorgessero più di noi”. Continua dopo la foto






E riprende: “Mia madre era una donna eticamente cristiana, che ci insegnava la misericordia e la generosità. Io immaginavo che una cosa del genere l’avrebbe stupita e invece quel film non l’ha mai visto”. L’attrice ha poi rivelato che in passato, quando era giovanissima, è stata molto malata: “Ero disperata. Io ho avuto un terribile problema di droga intorno ai 21 – 22 anni. Tanti miei amici, ventenni, sono morti e io ce li ho nelle mie preghiere ancora ora. Morivano tra i 20 e i 30 anni e io invece mi sono salvata e sono grata a Dio”. Continua dopo la foto






Con Massimo Ciavarro, il suo ex marito, Eleonora Giorgi gode di un ottimo rapporto proprio perché entrambi hanno voluto far di tutto affinché il loro figlio non soffrisse. “Per me è molto importante, perché io sono figlia di separati”, ha chiosato l’attrice. E il futuro invece com’è? Ad Alberto Matano, la Giorgi ha confessato: “Mi sposerò, farò come Pamela Prati”, alludendo al fidanzato e alle nozze fantasma. Continua dopo la foto



 


Eleonora Giorgi è nata a Roma nel 1953. Il suo esordio è arrivato negli ’70 in quella che viene definita la comedia sexy all’Italiana. Il debutto arriva con il film Storia di una monaca di clausura. Ha poi la possibilità di lavorare con una vera icona del nostro cinema, ovvero Ornella Muti in Appassionata. Collabora con Carlo Verdone in Borotalco. Insieme ad Adriano Celentano e Johnny Dorelli è protagonista in Mani di velluto e Grand Hotel Excelsior. L’inizio di una grande carriera.

Ti potrebbe interessare: “Non riesco a smettere di piangere”. Alessia Marcuzzi, il post da pelle d’oca e quella dedica speciale

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it