“Come se fosse qui”. Le Iene, ancora un ricordo emozionante di Nadia Toffa. Ed ecco cosa succede in diretta


Manca come non mai Nadia Toffa, che anche se non c’è più continua a essere un punto di riferimento per le Iene. Questa sera Matteo Viviani, Giulio Golia e Filippo Roma non sono riusciti a nascondere la loro commozione. In conduzione della puntata, i 3 si sono emozionati nel ricordare la loro collega morta lo scorso 13 agosto in seguito a una lunga malattia. “È passato ancora troppo poco tempo. L’atmosfera qui in studio è che non sia ancora cambiato nulla, come se lei ci fosse”, dice Matteo Viviani.

“Perché per noi Nadia era anche scherzare in camerino, mangiare un pezzo di pizza – aggiunge Giulio Golia – Noi questa emozione ce la porteremo ancora per un bel po’ di tempo. Non abbiamo perso solo una grande professionista, ma una grande amica”. Infine è Filippo Roma a lasciare un messaggio: “Abbiamo avuto la fortuna di viverla. Ma la cosa bella è che il nostro dolore è il vostro dolore. In un momento così difficile questa cosa ci rende meno tristi”. Continua a leggere dopo la foto







Nel frattempo la petizione on line lanciata dalla neretina Alessandra Marotta e che in poche settimane ha raccolto 90mila firme, ha commosso Margherita, la madre di Nadia Toffa. Perché quelle firme hanno centrato il segno. Continua a leggere dopo la foto








La Giunta regionale di Puglia, presieduta da Michele Emiliano intitolerà alla iena scomparsa il 13 agosto scorso il reparto di Oncoematologia pediatrica dell’ospedale Santissima Annunziata di Taranto, città per la quale Toffa si è a lungo spesa e impegnata. “Mi avete emozionato moltissimo con la vostra vicinanza a Nadia – ha fatto sapere mamma Margherita – anche dopo la sua scomparsa. Siete stati un esercito di paladini nel sostenere l’intitolazione del reparto di Oncoematologia pediatrica dell’ospedale Santissima Annunziata di Taranto. Continua a leggere dopo la foto

 


Mi date molta forza, quella di continuare le battaglie lasciate aperte da lei. Per il giorno dell’intitolazione io ci sarò”. La data dovrebbe essere fissata presto per la seconda metà di dicembre. Per il suo forte impegno a sostegno di Taranto e, in particolare, dei bambini malati di tumore, Toffa aveva ricevuto anche la cittadinanza onoraria della città.

Ti potrebbe anche interessare: Antonella Clerici torna sul suo addio (forzato) da “La prova del cuoco”. E quello che rivela è assurdo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it